Maltempo: frane e allagamenti tra Carnia e Cadore

L’ondata di maltempo che sta interessando da questa mattina la montagna e la pedemontana del Friuli sta provocando i primi disagi, soprattutto alla circolazione.

Veneto Strade ha annunciato la chiusura della SP 619 di Vigo di Cadore, nel tratto compreso tra Sella Campigotto/Sella Razzo, al confine con il comune di Sauris, la località Fogher e la località Fabbro per colate detritiche dovute alle forti piogge. I tecnici di Veneto Strade Spa stanno controllando tutto il tratto (nella foto di copertina).

In mattinata era stato chiuso per smottamenti anche un tratto della SS 52 Carnica, tra Forni di Sopra e Lorenzago di Cadore, sempre al confine tra Friuli e Veneto, al km 61+500 verso il Passo della Mauria. Gli uomini di FVG Strade sono intervenuti subito ed hanno consentito la rapida riapertura della strada

Segnalato poi traffico rallentato anche lungo la regionale 355 tra Villa Santina e Cima Sappada.

Diversi allagamenti e alberi caduti vengono segnalati anche nella conca tolmezzina. Al lavoro Vigili del Fuoco, personale di FVG Strade. volontari di protezione civile.

IN AUSTRIA

L’Austria è stata colpita la notte scorsa da forti piogge che hanno causato inondazioni e smottamenti. Alcuni villaggi risultano isolati. Lo ha reso noto la Croce Rossa. “Tre villaggi sono completamente tagliati fuori dal mondo”, ha precisato Melanie Reiter, portavoce dell’organizzazione nella regione della Carinzia, che si trova al confine con l’Italia e la Slovenia. “La situazione è preoccupante”, ha aggiunto. Secondo l’agenzia di stampa Apa ci sarebbero almeno due persone disperse.