Maddalena e Giovanni Crippa sul palco del “Sociale” a Gemona

Cultura umanistica e cultura scientifica si incontrano e si scontrano ne L’infinito tra parentesi, testo del romanziere Marco Malvaldi interpretato da Maddelena e Giovanni Crippa che ha debuttato la scorsa estate al Mittelfest. Lo spettacolo, prodotto dallo Stabile del FVG, sarà ospite del Circuito ERT nei prossimi giorni: mercoledì 27 novembre alle 20.45 al Teatro Benois-De Cecco di Codroipo e giovedì 28 novembre alle 21 al Teatro Sociale di Gemona

«Non ne posso più di vedere l’Università dominata dalla scienza e dalla tecnica. Sono trent’anni che abbiamo solo rettori che vengono dalla scienza. Non avremo mai un Lucrezio, o un Maxwell, se continuiamo così – riflette Francesca – avremo solo dei tecnici che stringono un pochino più forte una vite progettata da altri».

Francesca e Paolo sono due fratelli, lei umanista e lui scienziato, entrambi hanno due belle carriere di docenti universitari. A un certo punto le loro strade si incrociano: quando Paolo lotta per diventare rettore dell’Università, e vi è lo scontro, e l’incontro, di due diverse concezioni della realtà.

Il tema del rapporto tra due mondi, fra due tipi di conoscenze apparentemente lontani, ma che si intrecciano continuamente nelle nostre vite, è il punto di partenza di questo progetto immaginato dal regista Piero Maccarinelli.

Gli estremi della cultura umanistica e di quella scientifica si intrecciano in un testo affascinante che parte dall’omonimo libro di Marco Malvaldi e attraverso vicende apparentemente quotidiane sfida il pubblico a entrare nel complesso rapporto tra letteratura, poesia e scienza.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it, chiamando il Teatro Benois-De Cecco di Codroipo (0432 908467) e l’Ufficio IAT di Gemona (0432 981441). 

Commenta con Facebook