L’Us Camporosso conferma Damiano Matiz alla presidenza

Sarà ancora Damiano Matiz a guidare l’Unione Sportiva Camporosso. La sua conferma è avvenuta nel corso dell’ultima assemblea dei soci che ha voluto esprimere così la volontà di proseguire un percorso iniziato nel triennio precedente. Una scelta all’insegna della continuità, che permetterà quindi di procedere con quanto di buono è stato fatto, seppur in un periodo in cui le difficoltà legate alla pandemia non hanno di certo facilitato le cose.

Le votazioni hanno portato anche a un parziale rinnovo del direttivo con l’inserimento di alcuni giovani consiglieri, scelta dettata principalmente da un ricambio generazionale.

«La volontà è quella di proseguire sulla linea data nel precedente mandato – sono le parole di Damiano Matiz -, all’insegna di un sodalizio non votato solo ed esclusivamente allo sci o all’agonismo esasperato, ma che faccia dell’aspetto sportivo e soprattutto sociale il suo credo. In particolare proseguiremo nella volontà di dare sempre maggior attenzione alle attività finalizzate alle nuove generazioni che sono vera linfa vitale per quelle società che puntano a mantenere vivo lo spirito di gruppo e una storia associativa fatta di tradizioni».

L’Unione Sportiva Camporosso, infatti, oltre ai due fiori all’occhiello che sono rappresentati dalla Fiaccolata del Monte Lussari, la più lunga in costume delle Alpi che quest’anno festeggerà la sua cinquantesima edizione e dalla decennale esperienza nell’organizzazione di gare di Coppa Europa di sci alpino, può vantare anche altri innumerevoli impegni tra i quali il centro di animazione sportiva “E…state in movimento” che proseguirà fino alla fine di agosto o le attività dedicate alla promozione dello sci alpino come, ad esempio, i corsi dedicati a bambini e principianti.

Ad affiancare Damiano Matiz ci saranno anche Alda Sima (vicepresidente), Mara Pesamosca (segretaria), Davide Dal Santo, Mojca Gerdol, Giacomo Negroni, Gianni Pappalardo, Claudio Sorato ed Enrico Toniutti.