L’Ondulati e Imballaggi del Friuli aumenta il personale

La crescita della Ondulati e Imballaggi del Friuli spa – tre stabilimenti in Friuli Venezia Giulia a Villesse, Carnia e Cormons – non conosce sosta e a comprovarlo è anche l’assunzione di 18 nuovi dipendenti nella sede principale di Villesse in ragione del ritorno “in casa” del servizio della logistica.

“Queste assunzioni – spiega Federico Gollino, Vice-Presidente dell’azienda – sono l’ideale chiusura del cerchio su un programma di investimenti iniziato nel settembre dello scorso anno e che si è sostanziato nel nuovo sistema di produzione di energia da fotovoltaico di 1,4 MW complessivi nei nostri tre stabilimenti in Regione, nella nuova linea di produzione di imballaggi fustellati nello stabilimento di Villesse e, sempre a Villesse, nell’ampliamento di 5mila 700 metri quadri del magazzino prodotto finito”.

“Con la fine del mese di marzo – aggiunge Gollino – tutto il programma di investimenti entrerà pienamente a regime. Siamo particolarmente soddisfatti di aver riportato la logistica sotto la gestione diretta dell’azienda. Ringraziamo le segreterie territoriali per la collaborazione e la sensibilità che hanno dimostrato in questa operazione. Abbiamo ritenuto fondamentale in questo momento unire agli investimenti in competitività ed efficienza investimenti nel capitale umano per un innalzare il livello di servizio per i nostri clienti”.

Presente anche in Ungheria con uno scatolificio e in Austria con una filiale commerciale, la Ondulati e Imballaggi del Friuli, che occupa oltre 200 dipendenti, produce principalmente casse americane e scatole fustellate in cartone di ogni tipo e dimensione, tarate sulle esigenze più disparate della clientela, per lo più del settore alimentare e del legno-arredo. “Dai nostri stabilimenti – ricorda Gollino – escono oltre 130 milioni di scatole all’anno. Il nostro raggio d’azione ricomprende il centro-nord Italia, dove siamo leader nel triveneto, Slovenia, Austria, Ungheria, Germania e Croazia (l’export incide per il 25-30% del fatturato complessivo ndr)”.