Lisa Vittozzi e Dorothea Wierer appaiate in vetta alla Coppa del Mondo di biathlon

La 12.5 km mass start dei Mondiali di biathlon vede il trionfo di Dorothea Wierer, che regala una gran medaglia d’oro all’Italia dopo 22 anni, il primo per una donna.
Lisa Vittozzi, al termine di una prova tutta in rimonta, si piazza ottava.

Lisa ha commesso tre errori nella prima serie a terra, ritrovandosi all’uscita dal poligono 28a a 1’17” dalla svedese Oeberg, in quel momento al comando con un paio di secondi su Wierer.

Nella seconda serie Lisa si prende molto tempo per sparare e commette un errore al quarto poligono, transitando 25a a 2’01” dalla russa Yurlova, in testa con meno di 2″ sulla Wierer.

Nella prima serie in piedi Lisa non sbaglia nonostante le folate di vento e all’uscita è 18a a 2’02” da una Wierer scatenata.

Nell’ultima serie Doro manca due bersagli ma resta in testa con 9″ sulla russa Yurlova, mentre Lisa è perfetta e risale fino all’ottavo posto a 1’19” dalla compagna di squadra.

Al traguardo la Wierer conquista il titolo iridato precedendo di 5″ la Yurlova e di 15″ la tedesca Hermmann .
Lisa è ottava a 1’11” immediatamente alle spalle della norvegese Roeiseland, mentre la Kuzmina alza bandiera bianca.

In classifica generale, non considerando gli scarti, le due azzurre sono prime a pari merito… Con gli scarti Lisa ha invece 8 punti di vantaggio, dovendo scartare 28 punti contro i 36 della compagna di squadra.

Ora la settimana decisiva della stagione con l’ultima tappa di Coppa del Mondo ad Holmekollen, in Norvegia, che prevede per le donne giovedì 21 la sprint, sabato 23 l’inseguimento e domenica 24 la mass start.