Legno Servizi, ecco le linee guida per il 2023 e gli obiettivi da raggiungere

II 2022 è stato un anno decisivo per Legno Servizi, che ha visto traghettare la sua mission locale verso una più ampia visione strategica di livello regionale.
Il presidente Carlo Piemonte
traccia le linee guida per l’anno appena iniziato, tratteggiando il bilancio di quanto fatto e gli obiettivi previsti.

Il cambio di passo
“La società è riuscita a coinvolgere le diverse identità di operatori e imprese forestali del Fvg portando in cda la Valcellina, la Carnia, la Valcanale e le Valli del Natisone. Un cda così composto, insieme alle segherie di prossimità, supportato dall’organico rafforzato di Legno Servizi e dal suo affiatato team, per la prima volta è in grado di portare in rappresentanza le necessità della filiera bosco-legno del Fvg”.

Le iniziative
“Coinvolti nella formazione 200 studenti, dalla scuola primaria all’università. Il nuovo modello di gestione forestale passa infatti dalla formazione dei giovani, in affiancamento con i loro docenti. A questo si sommano oltre 150 partecipazioni di imprese boschive e dottori forestali a seminari e workshop tematici promossi da Legno Servizi. Gli eventi coprono l’intero territorio regionale, da Trieste a Barcis, da Malborghetto a Tolmezzo”. 

Obiettivi raggiunti
“Un’annata che porta a compimento un percorso di rinnovamento e posizionamento della società, che sta diventando sempre più un punto di riferimento per tutto il settore bosco forestale, in particolare per le segheria di prossimità. Un traguardo importante, tra i tanti raggiunti, è il primo gruppo di aziende certificato in Valcanale”. 

Le sfide del 2023
“La prima fra tutte è connettere la filiera che parte dal bosco e arrivare nelle segherie del Fvg con il nostro legno regionale. Come? Tra le varie attività intraprese, sarà attivato un sistema di monitoraggio, analisi, condivisione dei dati e delle progettualità che partono dal mondo della foresta, perché la conoscenza dello stato di fatto consente di predisporre progetti ancora più mirati rispetto alle necessità aziendali”.

I ringraziamenti
“Un ringraziamento sentito al consiglio di amministrazione che, con passione e determinazione, partecipa a Legno Servizi; al presidente Fedriga e all’assessore Zannier, che assieme ai funzionari del corpo forestale stanno tracciando una nuova rotta per le foreste regionali; alle Comunità di Montagna, partner di tante iniziative; all’Uncem per il dialogo costruttivo al fine di sviluppare attività a favore delle aree montane regionali; al Consorzio Boschi carnici per la condivisione£.

(nella foto Carlo Piemonte)