Latitante dal 2008, passeur albanese in arresto grazie alla Polizia di Tolmezzo

Le indagini svolte dagli agenti del Commissariato P.S. di Tolmezzo, quelle nei confronti di F.T., 57enne cittadino albanese, avevano da subito preso il verso giusto. Nonostante la difficoltà a non perdere di vista l’uomo e le sue attività, dati i repentini spostamenti dell’uomo e per il fatto che vivesse a Como, i poliziotti del Commissariato hanno sbrogliato il caso.

Al lavoro meticoloso e costante della Polizia di Stato è seguito il provvedimento della Procura della Repubblica di Udine che ha emesso un mandato di arresto europeo, in base al quale il cittadino albanese è stato rintracciato in Austria, arrestato nello scorso 18 aprile dalla Polizia estera ed ora in attesa di estradizione.
La vicenda ha origine nel novembre del 2008, quando l’albanese venne arrestato dalla Guardia di Finanza di Tarvisio per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e contestualmente rimesso in libertà, rendendosi poi irreperibile sul territorio nazionale prima del processo.

Dal novembre 2014 gli uomini del Commissariato della Polizia di Stato di Tolmezzo, diretto dal Vice Questore Alessandro Miconi, hanno condotto l’attività di indagine che ha contribuito ad assicurare F.T. alla giustizia, secondo la sentenza del Tribunale di Tolmezzo emessa nell’ottobre del 2010 e resa definitiva nel febbraio 2011, che prevede la condanna ad 1 anno di reclusione ed al pagamento della multa di 1.000 euro.