Latitante arrestato a bordo treno a Tarvisio

Nella mattina di ieri, gli operatori della Polizia Ferroviaria di Tarvisio, durante la consueta attività di prevenzione e vigilanza scalo, a bordo del treno internazionale in arrivo da Villach e diretto a Udine, hanno identificato e tratto in arresto un cittadino italiano sul quale pendeva un ordine di carcerazione in carico alla Squadra Mobile della Questura di Trapani.

Il provvedimento era stato emesso, nel 2019, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Trapani e prevede la reclusione di tre anni, sei mesi e 20 giorni oltre all’arresto per due mesi. Sul capo del trentenne pende un cumulo di pena per i reati di maltrattamenti in famiglia o verso i fanciulli, lesioni personali aggravate e molestie o disturbo delle persone. L’uomo era stato appena rilasciato da una prigione austriaca a causa di reati compiuti oltralpe e stava rientrando in Italia, dove è stato prontamente identificato sul confine.

Dopo la conferma dell’identificazione e la notifica di numerosi provvedimenti e atti giudiziari che lo attendevano da tre anni, è stato accompagnato alla casa circondariale di Udine.