La tarvisiana Greta Pinzani splendida seconda nella combinata nordica di EYOF

Greta Pinzani conquista la medaglia d’argento nella prova individuale di combinata nordica di EYOF 2023.

Al termine del segmento di salto dal trampolino HS102 di Planica, si trovava al sesto posto.

La tarvisiana dello Sci CAI Monte Lussari è atterrata a 88 metri e alle 14 ha preso il via sul tracciato di 4 km dell’Arena Paruzzi di Tarvisio con un distacco di 1’02” dalla tedesca Trine Goepfert, che comandava dopo aver ottenuto la misura di 97 metri (la compensazione del vento non ha influito molto sul pounteggio complessivo).

Greta si trovava a 42 secondi dalla zona medaglie.

Poi nella 4 km di fondo Greta ha dato vita a una gran rimonta, chiusa con il secondo posto a 44″6 da Goepfert, che significa argento (nella foto di copertina Greta è a sinistra).

Fra l’altro Greta, assieme alle saltatrici e compagne di squadra Martina Zanitzer e Noelia Vuerich (anch’esse presenti a Eyof), parteciperà ai Mondiali Juniores di Whistler, in Canada, con gare previste dal 31 gennaio al 4 febbraio.

IL PUNTO DELLA TERZA GIORNATA

Il programma di EYOF2023, il Festival Olimpico della Gioventù Europea ha vissuto quest’oggi un una giornata particolarmente intensa sotto il profilo agonistico con ben nove discipline coinvolte per l’assegnazione dei titoli e dei podi sia femminili che maschili. In questa giornata arriva anche una pioggia di medaglie per l’Italia con due ori, due argenti e un bronzo.

Quest’oggi sono entrati in scena gli atleti dello sci alpino maschile per le prove tra i rapid gates dello slalom speciale sulla Di Prampero a Tarvisio. 100 gli atleti succedutesi nella prima manche al cancelletto di partenza in una sfida che al termine della seconda manche vede il trionfo del francese Emil Baur. Argento per lo svedese Gustav Wissting e bronzo per l’austriaco Moritz Zudrell. Domani sarà la volta delle ragazze sempre per la gara di slalom speciale.

Sappada, sede delle prove di sci di fondo, si è svolta la prova individuale maschile dei 7.5 km a tecnica libera. È grande Italia con una doppietta oro e argento che porta le firme di Gabriele Matli (che bissa l’oro conquistato ieri nella prova a tecnica classica) e Federico Pozzi. Terzo lo svedese Hugo Nilsson. Appena fuori dai migliori dieci, undicesimo, l’azzurro Giovanni Niccolo Bianchi.

Forni Avoltri ha ospitato le gare inaugurali del programma del biathlon con le prove sprint. Nella 6 km femminile il titolo va alla ucraina Oleksandra Merkushyna che vince senza difficoltà la gara; medaglia d’argento assegnata alla francese Lola Bugeaud e bronzo alla ceca Ilona Plechacova. Nella 7.5 km maschile si aggiudica l’oro lo sloveno Pavel Trojer che regola senza difficoltà il polacco Jakub Potoniec (argento) e il francese Judicael Perrillat Bottonet (bronzo).

Giornata di finali sul Monte Zoncolan con lo spettacolo de big air. Nel freestyle in campo femminile il podio vede sul gradino più alto la bandiera della Finlandia grazie a Lina Haggstrom. Argento per la francese Berenice Dode e bronzo per l’ucraina Natalia Zaziuk. Quinta l’azzurra Alessia Ambrosi. Tra i ragazzi si impone l’elvetico Fadri Rhyner che precede il francese Nil Brocart Alegre che per soli due decimi di punti si lascia alle spalle l’estone Henry Sildaru a cui va il bronzo.

Nella stessa specialità dello snowboard, oro e bronzo tra le donne per l’Austria con Kristina Holzfeind e Selin Lakatha mentre l’olandese Sam Van Lieshout agguanta la medaglia d’argento. Tra gli uomini si impone senza problemi il francese Romain Allemand che precede il britannico Charlie Lane e il norvegese Niklas Sukke.

Planica (Slovenia) oggi era il giorno delle medaglie per la combinata nordica con la prova individuale: l’Italia conquista uno splendido argento con Greta Pinzani, seconda alle spalle della tedesca Trine Goepfert mentre sul gradino più basso del podio sale la tedesca Anne Haeckel.

Tra gli uomini il metallo più prezioso è per il ceco Lukas Dolezal che precede la coppia austriaca composta da Paul Walcher (argento) e Maximilian Slamik (bronzo).

Giornata conclusiva di gare per il programma dello short track sull’ovale di ghiaccio al Pala “Vuerich” di Pontebba con la distanza dei 1000 metri. Tra le donne si impone l’Ungheria con Dora Szigeti che precede sulla finish line le rappresentanti polacche Hanna Mazur e Kornelia Wozniak. Ancoro oro per l’Ungheria anche nella categoria maschile per opera di Dominik Major che precede Linards Reinis Laizans (Lettonia) e Franck Tekam (Francia). I magiari portano poi a casa anche la staffetta mista-

Forni di Sopra sono iniziate le gare di sci alpinismo con la prova sprint. Oro tra le donne per la spagnola Laia Selles Sanchez che si lascia alle spalle la norvegese Malin Indergaard e la ceca Eva Matejovicov. Sesta l’azzurra Melissa Bertolini. Tanta Italia che colora il podio di oro e di bronzo nella categoria maschile rispettivamente grazie a Erik Canovi e Martino Utzeri con la Germania che conquista l’argento.

Seconda giornata di sfide e spettacolo a Piancavallo con le batterie e le finali della parallelo gigante a squadre misto l’oro va alla Repubblica Ceca con Bulgaria e Germania rispettivamente al secondo e terzo posto.

Lo snowboardcross ha vissuto quest’oggi le batterie di qualificazione in vista delle finali e delle medaglie di domani sul tracciato del Monte Zoncolan.

Proseguono nel frattempo i gironi del curling a Claut e dell’hockey femminile a Spittal (Austria) e maschile a Udine.

CLASSIFICHE, NEWS, DIRETTE STREAMING e GALLERY sono disponibili direttamente sul sito www.eyof2023.it.