La promozione del resiano approda in consiglio regionale

Un Istituto per la promozione del resiano e delle varianti linguistiche delle Valli del Natisone, del Torre e della Val Canale è quanto prevede una proposta di legge che vede primo firmatario Roberto Novelli, assieme ad altri consiglieri del Gruppo di Forza Italia, che l’ha illustrata al Consiglio regionale.

Con l’obiettivo di tutelare e valorizzare la minoranza storica del Resiano e delle varianti linguistiche delle valli del Natisone, del Torre e della Val Canale – ha affermato Novelli – la proposta di legge (che va a modificare la legge regionale 26 del 2007 sulla tutela della minoranza linguistica slovena) mira a salvaguardare il patrimonio linguistico, culturale e storico di coloro che, non riconoscendosi nella comunità autoctona di nazionalità slovena, rivendicano come propria l’identità trasmessa nei secoli in queste vallate.

L’unicità di questi antichi idiomi linguistici – ha aggiunto – richiede la creazione di uno specifico Istituto, dotato di autonomia amministrativa, finanziaria e contabile, che coordini le iniziative della Regione e di altre pubbliche amministrazioni.

Tra i compiti dell’Istituto vi sarebbero quindi la realizzazione di indagini conoscitive sulle condizioni linguistiche di questi territori, la cura di pubblicazioni, la promozione di corsi di formazione e aggiornamento, con particolare rilievo in ambito scolastico, l’organizzazione e l’allestimento di manifestazioni folkloristiche e culturali.

Dopo averla illustrata e al termine del dibattito, Novelli stesso ne ha chiesto l’invio in Commissione affinché si possano svolgere le audizioni del caso e ci sia la possibilità di fare ulteriori passaggi e approfondimenti prima di aprire il confronto.

Commenta con Facebook