La gemonese Ilaria Tuti presenta il suo primo libro a Forni di Sotto

Mercoledì 28 Marzo alle 18.30 nella Biblioteca Civica di Forni di Sotto, Ilaria Tuti presenterà il suo libro “Fiori sopra l’inferno“, edito da Longanesi.

L’incontro si inserisce all’interno della serie di incontri organizzata dall’Uti delle Valli e delle Dolomiti Friulane in collaborazione con l’Uti della Carnia in occasione della 7a edizione del Premio letterario “Lo Sguardo dell’Aquila”, il concorso rivolto a scrittori di montagna e giovani autori del Festival dei Giovani delle Dolomiti con il sostegno della Regione FVG, il Patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco ed il Sistema Bibliotecario dell’Uti delle Valli e Dolomiti Friulane.

“Fiori sopra l’inferno” è un esordio letterario coinvolgente e straripante di bellezza per come questa scrittrice gemonese tratteggia la sua protagonista piena di rabbia e tenerezza, coinvolta in ogni suo caso fino al midollo.
Teresa Battaglia è un commissario di polizia. Di esperienza ne ha tanta alle spalle, ma stavolta si rende conto che qualcosa di diverso sta accadendo, qualcosa che potrebbe sconvolgere per sempre la sua esistenza. Teresa Battaglia è vicina alla pensione, combatte contro il diabete e i primi sintomi di un Alzheimer precoce. Questa guerriera sovrappeso e piegata dalla fatica, intensa come solo chi ha sofferto davvero può essere, si trova a dover fare un nuovo profiling di un assassino, ma la sua mente ha cominciato a tradirla sempre di più ed a tratti perde la lucidità. L’unica cosa che riesce a percepire, forte e chiara, è la sensazione di paura e di pericolo che si avvicina sempre di più a lei e le strazia l’anima. Nei boschi tra le vicine montagne è accaduto qualcosa di tremendo e Teresa sente che quello è solo l’inizio di qualcosa di tremendo. Un assassino si aggira tra le sue montagne e il commissario di Polizia Battaglia deve fare del suo meglio per rimanere lucida e salvare più vite possibile. Ne vale la pena. Per sopravvivere a se stessa e alla sua dignità.

Ilaria Tuti vive a Gemona del Friuli, da ragazzina voleva fare la fotografa, ma ha studiato Economia. Ama il mare, ma vive in montagna. Appassionata di pittura, nel tempo libero ha fatto l’illustratrice per una piccola casa editrice. Nel 2014 ha vinto il Premio Gran Giallo Città di Cattolica.
Ama i romanzi di Donato Carrisi, che del libro d’esordio della scrittrice gemonese dice: «Ilaria Tuti ha creato non un personaggio ma una persona vera. Teresa Battaglia è più di una protagonista: è una luce piena di ombre, uno spazio dentro il nostro cuore. È già indimenticabile». 

Commenta con Facebook