In difficoltà causa neve, soccorsi 5 escursionisti in due distinti interventi

Tre escursionisti residenti tra Pradamano e Faedis, due uomini del 1979 e una donna del 1994, hanno chiesto l’intervento del Soccorso Alpino mentre percorrevano il sentiero 710 perché si sono bloccati sulla cresta del Monte Briniza, in comune di Taipana, a causa della presenza di neve.
I tre hanno riferito di essere in difficoltà proprio per lo strato di neve presente sul terreno. Sono stati recuperati dai soccorritori della stazione di Udine imbarcati a bordo dell’elicottero della Protezione Civile con due rotazioni dal campo base di Pradielis.

Tre soccorritori della stazione Valcellina hanno invece raggiunto a piedi in un’ora di cammino altri due escursionisti che han chiesto aiuto per un motivo simile: non se la sentivano di riattraversare un tratto interessato da resti di valanga e alberi caduti che avevano già percorso all’andata. I due, una coppia di Salisburgo, entrambi sessantenni, sono stati individuati a quota 1200 lungo il sentiero 394 che da Casso va alla Cava di Ceppe grazie ad una videochiamata con i soccorritori e poi con l’invio della posizione ottenuta con il sistema di georeferenziazione SMS Locator. Era la signora ad avere più paura ed è infatti stata assicurata con la corda nel tratto interessato dalla valanga.
La coppia è stata riaccompagnato presso il bel and breakfast dove pernottavano, tramite il quale avevano chiesto aiuto.