In 320 a Buja per la prima gara ciclistica post lockdown

L’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli ha dato avvio al 46° Trofeo di Sant’Ermacora a San Floreano di Buja, gara ciclistica organizzata dalla Ciclistica Bujese.

Oltre 320 gli iscritti, molti provenienti da tutta Italia, per la prima gara della stagione, che inizia a causa dell’emergenza coronavirus con molto ritardo.

Inaugurando la gara donne esordienti e allieve, a cui seguiranno quelle degli esordienti maschi 1° e 2° anno, l’assessore ha sottolineato come il buon riscontro delle iscrizioni sia una conferma del grande lavoro svolto sempre con professionalità e passione dalla società in cui, oltre a promettenti vivai di piccoli sportivi, militano campioni come “Il Rosso di Buja” Alessandro De Marchi e i giovani ma già affermati Nicola Venchiarutti e Lorenzo Ursella.

La Regione, ha avuto modo di rimarcare la Zilli, sostiene convintamente le associazioni dilettantistiche che, oltre a allenare i futuri campioni, trasmettono lo stile di vita e i valori sani che lo sport può veicolare nei giovani, grazie a un’educazione allo stare assieme con regole e rispetto reciproco.

(foto dal profilo Facebook di Barbara Zilli)

Commenta con Facebook