Il Pd di Tolmezzo: «Cosa è stato fatto per la sanità in Alto Friuli?»

In una nota il circolo di Tolmezzo del Partito Democratico, a due anni dalla comparsa dell’emergenza Covid, desidera ringraziare tutto il personale sanitario che si è duramente impegnato per fronteggiare l’epidemia, perché “senza di loro, della loro professionalità e disponibilità, sarebbe stato molto difficile superare questo periodo”.

“Le preoccupazioni sulle condizioni del Sistema Sanitario nel nostro territorio sono già state esposte in un condiviso ordine del giorno in consiglio comunale, da noi proposto e approvato nonostante l’astensione del sindaco Brollo e della sua vice De Martino – prosegue la nota -. In quella seduta avevamo espresso preoccupazione per la mancanza di personale, soprattutto infermieristico, anche nelle case di riposo ove soggiornano i nostri anziani, soggetti di per sé altamente vulnerabili. Erano in seguito apparse sulla stampa rassicurazioni in tal senso. Ebbene: che è stato fatto? Si sono indetti concorsi per infermieri, medici, oss? Si sono trovate le soluzioni ai tanti problemi di coordinamento? Il piano aziendale è stato approvato?”.

Il Pd, perciò, “chiede che chi di competenza informi correttamente la popolazione e sostenga il personale sanitario tutto, salvaguardando la sanità in montagna, preservando le peculiarità dell’ospedale di Tolmezzo e garantendo l’accesso alle cure per tutti i cittadini”.