Il Monte Coglians meta dell’escursione promossa dal Geoparco delle Alpi Carniche

Proseguono le escursioni promosse dal Geoparco delle Alpi Carniche: prossimo appuntamento, la vetta più alta del Friuli Venezia Giulia, il M.te Cogliàns (2.780 m).

Un viaggio a ritroso nel tempo, con gli occhi del geologo. I partecipanti cammineranno infatti lungo i resti della più importante scogliera organogena formatasi nel Devoniano (400 milioni di anni fa) oggi visibile in Europa; lungo il percorso sarà inoltre possibile osservare da vicino l’azione modellatrice di antichi ghiacciai, nonché i fantasiosi segni che il fenomeno del carsismo esercita sulle rocce carbonatiche.

Un’esperienza da gustare lentamente e che, proprio per questo, è stata suddiva in due giornate consecutive; si potrà decidere se partecipare a entrambe o solamente a quella che interessa di più.

PROGRAMMA

Venerdì 13 luglio – salita al rifugio O. Marinelli da Passo di M.te Croce Carnico

ore 8.30: ritrovo al Centro Visite del Geoparco in loc. Laghetti di Timau e trasferimento in auto fino a Passo di M.te Croce Carnico;

ore 14.00 circa: arrivo al rifugio;

ore 18.00: per chi si ferma in rifugio ge chiacchierata con il geologo Antonio Cossutta sulle “Scogliere della Carnia”. A seguire cena e serata libera.

Nota: per chi volesse rientrare il venerdì dopo l’escursione al Rifugio Marinelli, dovrà farlo in maniera autonoma senza l’accompagnamento di una guida.

Chi invece desidera pernottare al Rifugio Marinelli, deve comunicarlo al momento della prenotazione delle escursioni.

Attenzione: svolgendosi l’evento in coincidenza della manifestazione Arrampicarnia, a Passo di M.te Croce Carnico, i parcheggi disponibili saranno limitati. Alla partenza sarà presente una navetta, mentre per coloro che desiderano essere indipendenti il suggerimento è di unire gli equipaggi, al fine di ridurre il numero dei mezzi di trasporto.

Sabato 14 luglio – salita al M.te Cogliàns e rientro a Passo di M.te Croce Carnico

ore 8.30: partenza dal Rifugio Marinelli per il M.te Cogliàns;

ore 15.00: ritorno al rifugio; breve sosta e partenza per il rientro al Passo;

ore 18.00 circa: arrivo al Passo.

Attrezzatura richiesta:

Scarponi o scarpe da trekking robuste con suola scolpita, eventuali bastoni telescopici (utili sulla salita lungo il pendii più scoscesi e i ghiaioni), pranzo al sacco per la giornata di venerdì, abbigliamento di montagna da alta quota e consigliato caschetto per l’uscita al M.te Cogliàns.

Accompagnatori:

Venerdì 13 luglio: guida geologica e naturalistica.

Sabato 14 luglio: guida alpina e guida geologica.

Costi:

La partecipazione è gratuita, con prenotazione obbligatoria.

Il pernottamento in rifugio a carico dei partecipanti:

  • Mezza pensione (pernottamento, cena – bibite escluse – e colazione): 43,00 €/persona.
  • Per la giornata di sabato il rifugio fornisce agli escursionisti il pranzo al sacco (panino, bibita e frutta) al costo di 7,00 euro.

Prenotazioni: per ragioni organizzative è obbligatoria la Le guide si riservano il diritto di sospendere o annullare le visite in caso di maltempo. Opportuna comunicazione verrà data con anticipo agli iscritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *