Il Grazie di Forni Avoltri al bagnino che ha salvato la bimba in piscina

Una pergamena per esprimere la riconoscenza per la tempestiva e valorosa azione compiuta. E’ quella che oggi il sindaco di Forni Avoltri Sandra Romanin ha voluto consegnare a Matteo D’Incà il bagnino protagonista del salvataggio della bambina 12enne che si era sentita male a bordo vasca nella piscina del Villaggio Bell’Italia Dolomiti di Piani di Luzza lo scorso 24 luglio. La giovane, ospite assieme ai compagni del camp estivo organizzato da una parrocchia dell’Emilia Romagna, aveva avuto un arresto cardiaco.

Il bagnino del villaggio aveva provveduto immediatamente ad estrarla dalla piscina e praticarle un massaggio cardiaco e, come previsto dalle procedure di salvataggio, anche la respirazione forzata. Raggiunto immediatamente anche dal dottor Stefano Vattolo, medico in servizio nella struttura, ha proseguito nelle azioni di recupero della respirazione con il supporto del defibrillatore fino all’arrivo per personale del 118 che ha trasportato la paziente in ospedale a Udine. In questi giorni sia il bagnino, sia il direttore operativo Carlo Zilli e il Project Manager Marino Firmani sono rimasti in contatto con la mamma della bimba per avere sue notizie e hanno saputo che è fuori pericolo, sebbene sia ancora ricoverata per aver subito un intervento e sottoporla ad ulteriori esami, allo scopo di scongiurare il ripetersi del malore. Grande emozione quando durante la consegna della pergamena è stata raggiunta al telefono la mamma della bambina.

La piccola paziente non poteva parlare poiché stava facendo un’ecografia, ma la signora ha voluto assicurare tutti sullo stato di salute e soprattutto ringraziare Matteo per aver salvato la vita a sua figlia.

Alla cerimonia tenutasi nel solarium adiacente alla piscina, erano presenti il direttore Carlo Zilli, il Manager Marino Firmani, il Sindaco di Sappada Manuel Piller Hoffer, Marco Rossa (vice sindaco di Sappada), Angelo Romanin (vice sindaco di Forni Avoltri), Helene Kofler (assessore all’istruzione e politiche sociali di Forni Avoltri) ed Emanuele Ferrari (assessore allo sport, ambiente e territorio di Forni Avoltri).

Commenta con Facebook