Il Carnia Industrial Park partecipa con tre aziende di Amaro a Open Factory

Domenica 25 novembre il Carnia Industrial Park parteciperà con tre aziende della zona industriale di Amaro, AMB Spa, Eurotech Spa e Gortani Srl, a Open Factory, il più importante opening di cultura industriale e manifatturiera organizzato e promosso da ItalyPost in collaborazione con L’Economia del Corriere della Sera.

La manifestazione, realizzata negli anni scorsi nel nordest con grandissimo successo, coinvolgerà quest’anno tutta la penisola italiana e oltre sessanta imprese, dal Piemonte al Veneto, dalla Lombardia alla Toscana, dal Friuli Venezia Giulia all’Emilia Romagna, che apriranno le porte al grande pubblico per raccontare la propria storia e offrire una vetrina delle capacità manifatturiere del nostro Paese.

Con il sostegno del Parco industriale, anche tre delle imprese più significative fra quelle insediate in Carnia hanno aderito all’evento, a testimonianza della vitalità imprenditoriale del territorio e di una radicata cultura manifatturiera, che si vuole presentare all’opinione pubblica.

A partire dalle 15 e fino alle 19.30, secondo disponibilità, AMB, Eurotech e Gortani, apriranno le porte agli ospiti che potranno visitare gli impianti attraverso tour guidati, partecipare a talk, conferenze, laboratori, e ascoltare dalla voce degli imprenditori e dei loro collaboratori, i processi produttivi e i prodotti o servizi realizzati.

In particolare AMB Spa – storica azienda di San Daniele del Friuli, dal 2017 presente anche ad Amaro (Udine), tra i primi produttori europei di film plastici multistrato destinati al packaging di alimenti e prodotti di largo consumo – illustrerà per la prima volta al grande pubblico l’intero ciclo della plastica e il percorso virtuoso che si sviluppa quotidianamente: dall’arrivo delle materie prime (polimeri) fino alla loro lavorazione e al taglio delle bobine con successivo imballo. Un focus specifico sarà dedicato alla nuova linea di estrusione dei film plastici, basata su una macchina ad altissima tecnologia. Non un semplice film plastico ma un manufatto tecnologicamente molto complesso realizzato rispettando la salute di consumatore e ambiente.

Eurotech Spa – azienda che si occupa di progettazione, sviluppo e fornitura di soluzioni per l’Internet of Things complete di servizi software e hardware ad Amaro – organizzerà tre tour aperti al pubblico per presentare l’organizzazione aziendale, la Ricerca e Sviluppo e la progettazione dei prodotti ad alto livello tecnologico. Eurotech proporrà anche un convegno tenuto dall’Amministratore Delegato Roberto Siagri sulla visione tecnologica del Gruppo e parallelamente due laboratori dedicati al mondo dell’Open Source.

Gortani Srl – primo fornitore di serbatoi e autoclavi per l’enologia in Friuli Venezia Giulia – accompagnerà i suoi ospiti in più visite guidate dello stabilimento produttivo, per percorrere tutte le tappe che, attraverso le fasi di progettazione su misura del Gortani Engineering, portano alla realizzazione di serbatoi per lo stoccaggio di liquidi alimentari, autoclavi per la spumantizzazione dei vini, vinificatori per i vini rossi, e veri e propri giganti che possono raggiungere gli oltre 20 metri di altezza per 2.500 litri di capacità.

La partecipazione alla manifestazione è libera e aperta a tutti gli interessati previa prenotazione. Visitando il sito www.openfactory.it e accedendo alla pagina dedicata alle Open Factory della Carnia – www.open-factory.it/amb/www.open-factory.it/eurotech/www.open-factory.it/gortani/ – è possibile visionare il programma offerto, gli orari e le informazioni utili, e quindi riservare il proprio posto ai tour e agli eventi proposti.

Le imprese nella consapevolezza del proprio ruolo sociale e culturale all’interno del territorio di riferimento, dedicheranno anche un tour personalizzato ai propri dipendenti e alle loro famiglie. Un’opportunità speciale, che raramente è realizzabile, soprattutto in ambienti sottoposti a norme in tema di sicurezza, igiene e segreto aziendale!

«Lo spirito che è alla base di questa manifestazione, e che ha convinto il Carnia Industrial Park, primo Consorzio in Italia ad aderirvi con le tre eccellenze imprenditoriali di Amaro – dichiara il presidente Mario Gollinoha origine sì dalla cognizione del ruolo fondamentale della manifattura nel nostro sistema economico, ma ha anche e soprattutto l’obiettivo di veder riconosciuto dall’opinione pubblica l’impegno sociale degli imprenditori e il loro peso storico all’interno di una comunità».

Molto soddisfatto di questa partecipazione a Open Factory 2018 anche il direttore del Carnia Industrial Park, Danilo Farinelli, che afferma: «Abbiamo scelto per questa prima nostra partecipazione, tre imprese leader nei rispettivi settori e tutte orientate all’innovazione tecnologica e di prodotto, con caratteristiche tra loro molto diverse e per questo in grado di attrarre l’interesse del pubblico sia generalista che specializzato. Crediamo che anche in Carnia si possa fare opening manifatturiero e crediamo possa essere anche molto curioso e divertente per chi non frequenta abitualmente le “fabbriche”, scoprire la bellezza del saper fare innovativo».