Green Pass senza aver fatto i tamponi, quattro indagati in Friuli

Dalle prime ore della mattinata odierna, nella provincia di Udine e a Padova i Carabinieri del Nas di Udine, coadiuvati da militari dei Nas e dei Comandi Carabinieri territorialmente competenti, al termine di una prima fase delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Udine, stanno dando esecuzione a cinque decreti di perquisizione nei confronti di quattro soggetti tutti allo stato indagati.

Le perquisizioni hanno riguardato l’attività e l’abitazione di un farmacista e le abitazioni di tre persone, docenti in diverse scuole di vario grado del Friuli.

I reati che vengono contestati agli indagati in concorso tra loro sono di falso in certificazioni (art. 477 c.p.) e truffa ai danni dello stato (art. 640 comma 2 0).

L’indagine, che rientra nell’ambito delle verifiche circa la regolarità nell’esecuzione dei tamponi, disposta dal Comando per la Tutela della Salute, ha preso l’avvio a novembre del 2021, ha consentito di appurare che gli insegnanti, con la complicità del farmacista, ottenevano il ‘Green Pass’ tramite tamponi in realtà mai effettuati.