Gli Under 16 della Libertas Pallacanestro San Daniele pronti a vivere l’avventura nazionale

di SARA PUNTEL

Inizierà domenica 24 marzo la fase Interregionale degli Under 16 Eccellenza della Libertas Pallacanestro San Daniele allenati dai Coach Alessandro Sgoifo e Bruno Vuerich, con Luca Monopoli a completare lo Staff Tecnico in qualità di Preparatore Atletico.

L’importante traguardo è stato ottenuto grazie al superlativo terzo posto in regione ottenuto da capitan Romanin e compagni, che si sono arresi solamente alla fine di uno stupendo campionato al Don Bosco e all’Alma Pallacanestro Trieste.

Il ruolino di marcia dei giovani Bull Dogs ha fatto registrare la bellezza di 16 vittorie e solamente 4 sconfitte, figlie del terzo miglior attacco e della seconda miglior difesa. Strappare il pass per la fase nazionale non era poi così scontato, vista la partecipazione di squadre sulla carta più blasonate come la GSA A.p.u. Udine e la F.I.P.P. Pordenone.

Il girone nel quale sono stati inseriti i sandanielesi è indubbiamente fortissimo, ma allo stesso tempo molto entusiasmante e motivante, se si considera la storia delle altre cinque squadre. Avversari della prima giornata saranno i veneti della Orange1 Oxygen Bassano del Grappa, uno dei migliori settori giovanili d’Italia. In Piemonte i ragazzi dovranno far visita a Novipiù Casale Monferrato e Campus Piemonte Moncalieri, ma è dalla Lombardia che arriveranno le avversarie più affascinanti, se così si può dire: Armani Jeans Olimpia Milano e Pallacanestro Varese sono indubbiamente due società che hanno fatto la storia della pallacanestro italiana e già l’idea del confronto emoziona giocatori, staff tecnico e Società.

Questo il commento di Alessandro Sgoifo, responsabile tecnico della Libertas Pallacanestro San Daniele: “Il risultato ottenuto quest’anno è figlio del percorso iniziato tre anni fa insieme al Gemona Basket e alla Pallacanestro Tolmezzo elche già lo scorso anno ci aveva portato al concentramento Interzona di Senigallia. La scelta tecnica condivisa di dividere in due il gruppo dello scorso anno, per creare due squadre Under 16 Eccellenza e poter dar spazio ai giocatori che l’anno scorso, se pur cresciuti, avevano giocato di meno, inserendo nuovi innesti di talenti del 2004, alla fine ha doppiamente pagato!  Qualcuno a settembre dubitava della scelta fatta di “smembrare” un gruppo da secondo posto in Regione, ma alla fine lo straordinario risultato raggiunto dal mio gruppo e la costante crescita di quello allenato a Tolmezzo dal mio caro amico Mauro Stoch, ci hanno dato ragione”.

“Per quanto riguarda i miei ragazzi – prosegue Sgoifo – sono fiero perché confermarsi, come abbiamo fatto quest’anno, è assolutamente più difficile e noi ce l’abbiamo fatta, superando squadre che in estate si sono rinforzate come Udine e Pordenone. Essere arrivati fin qua con una squadra fatta quasi totalmente da sandanielesi, ad eccezione di un ragazzo gemonese, uno tolmezzino e uno di Fagagna, rende ancora maggior merito al grande lavoro svolto in questi anni dalla nostra Società”.

“Il grande lavoro svolto – aggiunge Sgoifo – ci sta portando ulteriori enormi soddisfazioni con i gruppi Esordienti maschile e femminile, entrambi alla caccia delle finali Provinciali e con gli Under 15 Regionali, che si sono qualificati per il girone Regionale del loro Campionati come primi, imbattuti dopo 18 vittorie consecutive, nella fase Provinciale.”

Domenica i ragazzi del presidente Romanin saranno di scena a Bassano del Grappa, prima della “storica” partita casalinga, prevista per sabato 30 marzo, con l’Armani Jeans Olimpia Milano. Seguiranno la trasferta più lunga a Moncalieri domenica 7 aprile, la seconda sfida epica con la Pallacanestro Varese di domenica 14 aprile a San Daniele e l’ultima partita, del girone di ritorno, ancora in Friuli, contro Casale Monferrato di mercoledì 24 aprile, prima dell’inizio del girone di ritorno a maggio.

“Affronteremo le nostre avversarie consapevoli di essere “i più piccoli” di tutti, in tutti i sensi, e sicuramente emozionandoci entrando in Palazzetti storici della pallacanestro italiana, ma con l’orgoglio e il coraggio di chi vorrà sempre dare il massimo. Uscire a testa alta da ogni partita e “rubare” il più possibile da avversari nettamente più forti di noi e che fra qualche anno vedremo giocare in televisione in Serie A, sarà veramente un’esperienza unica per tutti noi”, conclude Sgoifo.

Commenta con Facebook