Gli Altrioh! in concerto al Roccolo del Postino di Montenars

Si chiudono a Montenars i concerti, organizzati dall’Ecomuseo delle Acque del Gemonese, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco, che utilizzano i roccoli come teatri naturali.
Il quarto e ultimo incontro è in programma domenica 17 settembre alle 17 nel Roccolo del Postino, situato lungo la strada che conduce alla frazione di Flaipano. Protagonista il gruppo friulano Altrioh!, formato da Emma Montanari, Giulio Venier e Flavio Bortuzzo. Il titolo del concerto, “Migrazioni Emigrazioni Transumanze”, fa riferimento alle migrazioni degli uccelli, che arrivano da lontano e passano veloci come la bellezza e il suono; all’emigrazione per sfuggire a guerre e dittature e a quella nel Friuli, passata e presente, per trovare lavoro; ai racconti legati alle transumanze delle greggi nelle malghe delle montagne friulane.
In caso di maltempo il concerto si svolgerà presso la struttura coperta di Curminie.
Prima del concerto sarà possibile effettuare un’escursione con la guida naturalistica Nicola Picogna, alla scoperta di Plazzaris e dintorni. Il ritrovo è alle 10.30 presso il Municipio.

I roccoli sono boschetti a pianta arrotondata, piantumati e attrezzati un tempo per la cattura degli uccelli. A Montenars ce n’erano una sessantina sulle selle e i crinali dei monti, di questi solo alcuni sono sopravvissuti sino ai nostri giorni, ben conservati, pregevoli per le dimensioni e il fascino delle forme. Da una decina d’anni l’Ecomuseo è impegnato in un progetto che punta a far conoscere e a valorizzare queste antiche strutture vegetali, riconvertendole ad altre funzioni di tipo naturalistico, didattico e culturale. Il Roccolo del Postino, situato lungo la strada che conduce a Flaipano, è costituito da un anello di carpini bianchi, ultima parte visibile di una struttura vegetale che un tempo era completata da un altro anello, posto sul versante oltre la strada, e una passata di collegamento, ormai avvolti dal bosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *