Giovani talenti protagonisti ad Osoppo, Artegna e Alesso

Che cos’è il talento? Chi può dire di averne? Come contrastare l’idea sensazionalistica ed effimera di talento che viene oggi veicolata dai mezzi di comunicazione?

Amministratori, insegnanti e operatori attivi nella Rete «B*sogno d’esserci» si sono interrogati a riguardo. Scoprendo che in Alto Friuli sono tanti i giovani che hanno saputo dare ascolto alle proprie inclinazioni e mettere a frutto le proprie competenze, compiendo percorsi diversi e conseguendo risultati interessanti, sia qui sia altrove, non all’insegna dell’eccezionalità ma della passione e della determinazione.
Le «scelte riuscite» di questi giovani saranno al centro dell’iniziativa Giovani talenti: un’occasione per far conoscere le loro storie alla comunità dove operano o dove si sono formati e per incoraggiare altri giovani del territorio, anche quelli che si sentono preoccupati rispetto al futuro o inadeguati rispetto ai modelli di successo proposti dai media, a fare le proprie scelte e trovare la propria strada.

Hanno accolto l’invito a partecipare alle serate pubbliche in programma tra dicembre e gennaio più di venti giovani d’età compresa tra i 20 e i 35 anni provenienti da Gemonese, Canal del Ferro, Carnia e Friuli Collinare. Gli incontri a più voci saranno moderati dalla giornalista Monica Bertarelli e si terranno giovedì 7 dicembre a Osoppo al Teatro della Corte (nella foto), giovedì 21 dicembre ad Artegna in Sala consiliare e giovedì 11 gennaio al Centro Servizi di Alesso di Trasaghis.

Nel corso delle tre serate interverranno giovani attivi nell’imprenditoria, in campo artistico-culturale, nel mondo del giornalismo e della comunicazione, in ambito sociale e sanitario, nella scuola, nelle istituzioni, nello sport, nel mondo dell’università, della ricerca o dell’impegno civile. Con il supporto di immagini, video, testi e di altre produzioni, ogni testimone presenterà la propria esperienza, raccontando non solo ciò di cui oggi si occupa e i risultati che ha ottenuto, ma anche le difficoltà che ha incontrato, le motivazioni che lo hanno sostenuto, il percorso formativo compiuto, i fattori che si sono rivelati centrali per la realizzazione del suo progetto, le aspettative per il futuro. Gli ospiti delle tre serate sono stati invitati a proporre anche delle considerazioni sul loro rapporto con questo territorio e sul ruolo che esso ha avuto nel loro percorso, per stimolare una riflessione costruttiva sulle possibilità che l’Alto Friuli offre ai giovani per formare le loro competenze e realizzare le loro aspirazioni.

Giovani talenti è una delle cinque azioni del progetto «Reporter di cittadinanza», promosso dal Comune di Trasaghis in collaborazione con la Rete «B*sogno d’esserci» e con l’Associazione Media Educazione Comunità. Il progetto supporta sia il team multimediale che cura il blog «Fuori dal comune», sia il gruppo «Officina di cittadinanza», artefice di Re(si)stiamo, un’indagine sullo spopolamento del territorio (www.officinadicittadinanza.it). Il progetto «Reporter di cittadinanza» consentirà anche di realizzare un evento sul tema dell’Unione Europea in collaborazione con la Casa per l’Europa di Gemona e alcuni interventi di prevenzione del bullismo nelle scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *