A Gemona si torna a volare con i Campionati Italiani di parapendio

Si torna a volare a Gemona con gli Italian Open, i campionati italiani di parapendio, che si svolgeranno nel capoluogo pedemontano da domenica 16 a sabato 22 luglio.

La manifestazione organizzata da Volo Libero Friuli nell’ambito del progetto Sportland, è una competizione internazionale riconosciuta dalla Federazione Aeronautica Internazionale, e per il centro friulano rappresenta una tappa fondamentale di un percorso intrapreso da diversi anni, in vista dei mondiali di parapendio, ovvero i Paragliding World Cup che sono già stati realizzati l’anno scorso in occasione del quarantennale del terremoto e che Volo Libero Friuli vuole riproporre nel 2019.

Anche in questo caso la risposta dei piloti è stata molto corposa, tanto è vero che sono state ben 170 le pre-iscrizioni, per una competizione che potrà accoglierne 120: circa 70 di questi provengono dall’Italia (tra loro, molti componenti della squadra nazionale italiana) mentre i restanti dall’estero. Il vincitore si aggiudicherà il titolo di campione italiano di parapendio.

Il quartier generale della competizione sarà anche stavolta l’hotel Willy, dal quale ogni mattina i piloti partiranno verso la cima del monte Cuarnan, pista di decollo ormai nota a tutti gli amanti del volo libero e non solo: da quel punto, i piloti si alzeranno in cielo per raggiungere le distanze predisposte dal team organizzativo, per concludere il loro volo nell’area di atterraggio nella località di Godo. Lo spazio aereo in cui si sfideranno i piloti comprende un quadrilatero compreso tra Tricesimo e il confine con l’Austria da un lato, e quello con la Slovenia e la zona di Maniago dall’altro: chi procederà nel minor tempo si aggiudicherà il maggior punteggio ogni giorno, che al termine della settimana sarà sommato per determinare il vincitore della gara.

Volo libero segnala che, per motivi logistici, la strada che conduce al monte Cuarnan, registrerà dei rallentamenti nella percorribilità nel corso delle giornate dalle 9:30 alle 12, proprio per permettere il raggiungimento del decollo da parte dei piloti.

Domenica 16 luglio, giornata in cui ci sono previste le iscrizioni, ci saranno i primi voli di prova, mentre la competizione vera e propria inizierà lunedì. Le varie tappe giornaliere della gara potranno essere seguite giornalmente sulla pagina facebook di Volo Libero Friuli.

Commenta con Facebook