A fuoco il tetto della piscina di Gemona

Potrebbero essere stati alcuni petardi o fuochi d’artificio all’origine dell’incendio alle coperture della piscina di Gemona. Non era ancora scoccata la mezzanotte del 1.gennaio quando è scattato l’allarme perché si sono viste levare, al buio, le prime colonne di fumo. Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco del Distaccamento di Udine, di Gemona e dei volontari di San Daniele del Friuli che hanno lavorato per ore per limitare i danni all’impianto e per domare il rogo.

I danni all’immobile che ospita la piscina paiono molto ingenti; il veloce e tempestivo intervento dei pompieri ha evitato che la situazione peggiorasse. L’immobile è stato dichiarato inagibile. Gravemente danneggiata la zona solarium, il rogo ha coinvolto 200 metri quadrati di superficie, una porta e una finestra delle saune. I danni ammontano a diverse migliaia di euro.

Commenta con Facebook