Finisce nei guai l’ex fondista e finanziere del Comelico Roberto De Zolt

“Troppo malato per entrare in servizio, ma perfettamente in forma per andare in Sardegna con la famiglia imbarcandosi da Livorno”. Protagonista il finanziere Roberto De Zolt Ponte, 46enne nato a Tolmezzo e residente a Comelico Superiore. A darne notizia oggi il Gazzettino

Il militare, ex scifondista molto noto per i suoi traguardi sportivi, come scrive il quotidiano, si ritrova sotto inchiesta per le false attestazioni della presenza in servizio presso la Compagnia della Finanza di Cortina d’Ampezzo. I fatti ricostruiti dalla Procura di Belluno sono relativi all’estate del 2013 e in particolare ai giorni dal 24 al 30 giugno. L’inchiesta, coordinata dal procuratore Francesco Saverio Pavone, con delega di indagine alla stessa Finanza, è chiusa e si va verso la richiesta di rinvio a giudizio.

Commenta con Facebook