Finanziamenti regionali per nuovi scuolabus e arredi scolastici ad Arta Terme

Grande è la soddisfazione con cui il sindaco di Arta Terme Luigi Gonano e la vicesindaco Elisa Sanna hanno appreso la concessione del finanziamento regionale di 85.888 euro sulla legge regionale N°29 del 2018 finalizzati all’acquisto di nuovi scuolabus.
“Da tantissimi anni ad Arta Terme si attendeva questa notizia – commentano i due amministratori -. Per questo motivo vogliamo ringraziare l’amministrazione regionale, in particolare l’assessore alle infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti, per aver saputo guardare con questo bando, alle reali esigenze dei comuni, in particolare quelli di montagna, che come sempre si ritrovano a fare i conti con grandi difficoltà operative ed economiche. Comuni di montagna che devono far fronte, anche in questo caso, a costi maggiori legati a strade e condizioni ambientali che usurano maggiormente i mezzi compromettendone la funzionalità e svenando economicamente le amministrazioni a causa delle continue manutenzioni. Finalmente possiamo compiere un ulteriore passo importante, anche nei trasporti pubblici, verso l’aumento della sicurezza e del benessere dei nostri studenti e quindi delle nostre famiglie, in linea con quanto stiamo già facendo per l’edificio scolastico. Il vecchio scuolabus verrà quindi a breve rottamato e sostituito da uno nuovo performante, con le indispensabili omologazioni anche per gli adulti accompagnatori, ma soprattutto pensato per tutti i nostri studenti, anche quelli con disabilità, aprendo quindi maggiormente le porte dell’inclusività sociale e didattica”.

“Ma non c’è solo lo scuolabus – continuano Gonano e Sanna -. A breve andremo anche ad acquistare importanti arredi scolastici per tutte le scuole pubbliche di diverso ordine e grado presenti sul territorio comunale. Anche in questo caso l’ottenimento di un contributo regionale di 24.869 euro sempre a valere sulla legge 29 del 2018, ci consentirà di rinnovare, dopo lunghissimo tempo, diversi locali scolastici, quali la palestra, spazi comuni e numerose aule, tra le quali quella di tecnica. Gli acquisti, ovviamente condivisi con gli operatori scolastici, saranno di elevato tasso qualitativo per assicurare la massima sicurezza di allievi e insegnanti”. 

“Cercare di garantire un livello alto di servizi e strutture scolastiche – concludono sindaco e vicesindaco – è per noi un obiettivo costante e giornaliero, in quanto siamo fermamente convinti che queste siano le premesse fondamentali per creare un ambiente di lavoro e apprendimento, che possa mettere a proprio agio e quindi far lavorare al meglio tutti gli attori, che a vario titolo, ne fanno parte”.