Esplosione alla stazione di Belluno, feriti due friulani

Tre operai sono rimasti feriti, uno in modo grave, in seguito ad un’esplosione verificatasi nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Belluno. Due di essi sono friulani, un tarvisiano e un pordenonese: si tratta di Valentino Martina di Tarvisio e Natalino Paschetto, nato a Latisana ma residente nella provincia della Destra Tagliamento.

Lo scoppio, secondo le prime informazioni dei vigili del fuoco, si è verificato nel vano motore di un macchinario con gru utilizzato per la manutenzione dei binari. I tre uomini rimasti ustionati sono operai che lavorano attorno al carrello.

Sul posto, con pompieri e i carabinieri, sono giunte subito numerose ambulanze.

 

Commenta con Facebook