Elezioni Tolmezzo, il centrodestra punta alla riapertura del tribunale

Riceviamo e pubblichiamo.

«Restituiamo a Tolmezzo il suo tribunale. La legge delega c’è e abbiamo le caratteristiche necessarie per rientrare nel disegno. Riavere il nostro tribunale è una delle battaglie che c’eravamo prefissi e anche uno dei temi di lavoro forti del programma elettorale di Vicentini».

Questo l’impegno che stanno portando avanti i parlamentari tolmezzini Renzo Tondo ed Aurelia Bubisutti, congiuntamente al programma elettorale del candidato sindaco della coalizione di centrodestra Roberto Vicentini. «Finalmente si riapre uno spiraglio per il tribunale del capoluogo carnico – ha considerato con soddisfazione Tondo -. Si tratta di una proposta non in difesa ma in attacco, perché perdere presidi sul territorio, significa perdere autonomia. Non possiamo. Abbiamo mosso forze trasversali a tutti i partiti e non ci arrenderemo finché non vedremo le porte del tribunale riaperte».

Bubisutti, che da inizio legislatura sta lavorando alacremente per arrivare a monte della questione, togliendosi di dosso le critiche dei detrattori, spiega in breve di cosa si tratta: «E’ una legge delega al governo per rivedere la geografia giudiziaria dei tribunali minori, soppressi dal 2012. Da allora di fatto, nessuno ci ha detto se poi c’è stato davvero il risparmio economico e la maggior efficienza che auspica la riforma. Dobbiamo lottare per riavere a Tolmezzo il tribunale. É stato fatto ora un importante passo avanti, non ci si deve fermare».

«Dagli esponenti parlamentari alla mia visione di lavoro da candidato sindaco – considera Roberto Vicentini -, risulta l’impegno unisono e condiviso per ridare a Tolmezzo e alla Carnia il suo tribunale».