Elezioni Europee 2019, Giulia Manzan si schiera in difesa del Lago di Cavazzo

ELEZIONI EUROPEE 2019 – Riceviamo e pubblichiamo.

«Il lago dei Tre Comuni rischia di scomparire nei prossimi decenni. Non possiamo stare a guardare senza intervenire». Lo sostiene Giulia Manzan, candidata alle elezioni Europee con Fratelli d’Italia, che nei giorni scorsi ha fatto visita ai territori in prossimità del lago, incontrando i referenti del Comitato di difesa e valorizzazione del lago oltre che diversi amministratori locali.

 «La situazione dei fondali è allarmante e nel giro di un secolo lo specchio d’acqua è destinato a sparire, secondo alcuni studi effettuati dagli ambientalisti, a causa dei fanghi rilasciati dalla centrale idroelettrica – chiarisce Manzan –. Concordo con i comitati sorti in difesa del lago: va creato un bypass che permetta di salvare e rinaturalizzare il lago». Manzan ne ha parlato con il referente del Comitato Franceschino Barazzutti ma anche con il sindaco di Bordano Ivana Bellina e con il candidato sindaco di Trasaghis Enrico Masiero. Tutti si sono detti molto preoccupati dalla situazione venutasi a creare, e chiedono un sostegno istituzionale per migliorare le condizioni dello specchio d’acqua.

 «Il Friuli non può permettersi di perdere una ricchezza naturale come il lago di Cavazzo», evidenzia Manzan. Come ha messo in evidenza Barazzutti, il bando che la Regione Fvg ha pubblicato per ripristinare le condizioni di naturalità del lago è inadeguato. Per questo chiede venga ritirato e ne venga pubblicato un altro, concordandolo però le realtà del territorio. «Questa porzione di Friuli va tutelata sotto il punto di vista ambientale e rilanciata turisticamente: si tratta di un unicum in Fvg che non possiamo trascurare. Servono interventi concreti per dare un futuro al lago e alla sua gente», chiude Manzan.

Commenta con Facebook