Donatori friulani, il 57^ Congresso a San Daniele

L’INTERVENTO DEL’ASSESSORE REGIONALE ALLA SALUTE TELESCA

L’Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia è costantemente impegnata nel mantenere e se possibile rafforzare la sua organizzazione del sistema trasfusionale, affinché nemmeno una goccia del sangue prezioso venga sprecata e, parallelamente per accrescere la cultura delle donazioni, in particolare tra le nuove generazioni”. Lo ha ribadito oggi a San Daniele del Friuli l’assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, intervenendo al 57° Congresso provinciale dell’Associazione friulana donatori di sangue (Afds), presieduta da Renzo Peressoni.

“La Regione – ha ricordato l’assessore – sta attuando la riforma sanitaria in tutti i suoi aspetti, compreso quello della Medicina trasfusionale, con l’obiettivo di continuare a garantire l’autosufficienza in emocomponenti ed emoderivati, attraverso la sensibilizzazione alla donazione volontaria, e naturalmente la sicurezza e la qualità della catena trasfusionale, oltre che l’efficienza e l’economicità dei servizi”. Nel suo intervento Telesca ha quindi ringraziato “i donatori dell’Afds che permettono al Friuli Venezia Giulia di essere annoverato tra le regioni più virtuose d’Italia per generosità e organizzazione” ed ha espresso riconoscenza anche “per l’insegnamento che i donatori ci danno e che dovremmo tenere presente quando atteggiamenti egoistici o di difesa di privilegi ostacolano i cambiamenti necessari per garantire la sostenibilità nel tempo del sistema salute”.

LA PRESENTAZIONE DEL COGRESSO

Il Congresso Provinciale è la manifestazione più importante dell’A.F.D.S. l’Associazione friulana donatori di sangue e si svolge ogni anno in una località diversa nella terza domenica di settembre. Al Congresso sono invitati tutti i Donatori aderenti e viene reso omaggio ai Benemeriti con la consegna dei riconoscimenti per la particolare generosità dimostrata. Il 57° Congresso Provinciale si svolgerà quindi quest’oggi, domenica 20 settembre, nella splendida Città di San Daniele del Friuli.

IL PROGRAMMA

La giornata scatterà a partire dalle ore 8,00 con l’accoglienza dei congressisti e dei labari,cui seguirà l’omaggio ai Caduti. Si snoderò poi il corteo sino al Duomo per la S.Messa celebrata dall’Arcivescovo Andrea Bruno Mazzocato. Al termine del sacro rito di formerà di nuovo il corteo cui si aggiungeranno i partecipanti alla manifestazione “il ciclo del dono” organizzata dalla sezione di San Giorgio di Nogaro. Nei pressi del palazzetto dello sport nel tendone che verrà allestito si terrà la cerimonia ufficiale con gli interventi delle autorità,fra le quali il Presidente nazionale della FIDAS Aldo Ozino Caligaris. Il discorso ufficiale sarà tenuto dal Presidente dell’AFDS Renzo Peressoni.Al termine verranno consegnate le benemerenze ai più generosi.

Per aver raggiunto le 100 donazioni (i maschi) e 80 (le femmine) saranno premiate con la goccia d’oro 93 persone, la targa d’argento con pellicano d’oro (75 e 60 donazioni) andrà a 179 donatori, 300 i distintivi d’oro che saranno
assegnati a chi ha raggiunto le 50 (maschi) e 40 (femmine) donazioni. A seguire, saranno consegnati i distintivi d’argento a 487 donatori (35 e 25 donazioni), 713 di bronzo (20 e 15) e i diplomi i benemerenza (10 donazioni per gli uomini e 8 per le donne).

 

 

Commenta con Facebook