I destini dell’Automotive Lighting di Tolmezzo alle prese con la trattativa Fiat-Samsung

“Sergio Marchionne a caccia di un’alleanza tecnologica con i coreani di Samsung Electronics per l’auto a guida autonoma. Il ceo di Fiat Chrysler Automobiles negli ultimi mesi ha accresciuto i suoi sforzi per disegnare le strategie future del gruppo attraverso partnership e alleanze con i big dell’hi-tech” così scrive il Sole 24 Ore nell’edizione di ieri, martedì 30 agosto. E nell’operazione, secondo il quotidiano economico-finanziario rientrerebbe anche il gruppo Magneti Marelli, al cui interno ricade l’Automotive Lighting, la divisione dedicata allo sviluppo, alla produzione e alla vendita di prodotti di illuminazione automotive da esterno per le maggiori OEM internazionali che conta l’importante stabilimento di Tolmezzo.

fanaliled“Stando alle indiscrezioni uscite da parte coreana all’inzio del mese – si legge ancora sul Sole 24 Ore – Samsung sarebbe interessata ad acquistare parte o tutta Magneti Marelli, la società di componentistica del gruppo.  Il futuro di Magneti Marelli sarà «altrove» nel lungo periodo ma per il momento la società è «essenziale» per il gruppo Fca, ha detto Marchionne. «Noi non abbiamo mai messo in vendita Marelli. Nel medio e lungo termine, probabilmente nel lungo, il futuro di Marelli sarà altrove», ha spiegato, ma «fino a quando arriveremo a quel punto l’importanza di Marelli per Fca è essenziale. Ci dà una base tecnologica per lo sviluppo dell’auto che non avremmo altrimenti: bisogna tenerla vicino in maniera intelligente».  

IMG_0036«Marchionne – scrive in una nota Massimo Vecchio analista di Mediobanca – sta cercando di far passare il messaggio che non è interessato a una vendita, ma piuttosto vorrebbe usare Magneti Marelli come una comune piattaforma per sviluppare un’auto senza guidatore con Samsung». Samsung sarebbe particolarmente interessata a Magneti Marelli, per quanto riguarda i sistemi di entertainment in-car e per il ramo telematics, ha detto una fonte vicina al dossier. I negoziati tra Fiat e Samsung per stringere un’alleanza tecnologica avrebbero registrato una frenata negli ultimi tempi per divergenze sulla valutazione del business, secondo quanto riportato da un giornale sudcoreano. Tuttavia lo stesso giornale riporta l’intenzione da parte del vice chairman di Samsung, Lee, volato da Seul a Torino per prendere parte al board di Exor, di riparlare del dossier Magneti Marelli e della possibile alleanza tecnologica per l’auto a guida autonoma su cui starebbe spingendo Fca.

Commenta con Facebook