Dal Sindacato Autonomo di Polizia la richiesta di tamponi e dispositivi di protezione

Si preveda il tampone per tutte le donne e gli uomini delle forze dell’ordine anche sul nostro territorio, come è stato deciso nella vicina Regione Veneto dal presidente Luca Zaia. 

Una richiesta, affinché il personale del Comparto Sicurezza e Difesa, impegnato in prima linea per il contenimento dei contagi COVID-19, sia sottoposto al test di verifica è stata formulata l’altra settimana dal SAP Regionale del F.V.G. Olivo Comelli al Governatore Fedriga e congiuntamente dal SAP, dal SIM Carabinieri e dal SIM Guardia di Finanza in un documento al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e a tutti i Ministri ai vertici dei Dicasteri di Salute. 

“E’ una misura indispensabile per salvaguardare l’intero apparato della Pubblica Sicurezza – si legge in una nota del Sap, il Sindacato Autonomo di Polizia delle provincia di Udine -. La priorità va data senza ombra di dubbio a tutto il personale sanitario, ma il Comparto Sicurezza e Difesa merita la giusta attenzione per il bene del Paese, lo stesso Premier lo ha sottolineato in un discorso alla Nazione citando le testuali parole “penso ai sacrifici che stanno compiendo Medici, Infermieri, Forze dell’Ordine e Militari”. Le mascherine e i dispositivi di protezione continuano a scarseggiare e in tal senso auspichiamo che nei prossimi giorni si possa prevedere nella distribuzione, che è iniziata in questi giorni da parte della Regione F.V.G. alla popolazione, una fornitura dedicata anche per le forze dell’ordine. Le forze dell’ordine operano in un contesto particolarmente rischioso e l’apparato Sicurezza deve necessariamente rimanere efficiente per il bene della comunità.  Si preveda quindi il tampone per gli operatori di polizia e li si doti in maniera adeguata di idonee misure di prevenzione come mascherine, guanti e occhiali protettivi – conclude la nota della Segreteria provinciale -. La sicurezza del Paese passa anche per la salute e la prevenzione dai rischi di contagio per le forze dell’ordine”. 

Commenta con Facebook