Da mercoledì le prenotazioni del vaccino antiCovid per la fascia d’età 6 mesi-4 anni

Dalle ore 12 di mercoledì 21 dicembre sarà possibile prenotare il vaccino anti Covid-19 Comirnaty (BioNTech/Pfizer), nella specifica formulazione da 3 microgrammi/dose, per la fascia di età 6 mesi/4 anni.

Lo rende noto il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

La vaccinazione è raccomandata ai bambini che presentino condizioni di fragilità tali da esporli allo sviluppo di forme più severe di infezione da Sars-Cov2.

Nel dettaglio per bambini e bambine affetti o interessati da: grave immunodeficienza primitiva (ad esempio immunodeficienza comune variabile, agammaglobulinemia di Bruton, Sindrome di Wiskott-Aldrich, S. di DiGeorge) o secondaria, compresi coloro che sono in trattamento per cancro o che sono sottoposti a trattamento immunosoppressivo per malattie immuno-mediate (es. collagenopatie, malattia di Crohn), o per la prevenzione del rigetto nel trapianto di organo solido, o bambini affetti da Hiv con conta di linfociti Cd4+ inferiore a 200 elementi/ml); trapianto di midollo osseo/cellule staminali, o terapia con Car-T cells; terapia con anticorpi depletanti il compartimento B cellulare; splenectomizzati o soggetti nati con asplenia; Thalassemia Major, anemia a cellule falciformi e altre anemie croniche gravi; insufficienza cardiaca grave; ipertensione polmonare grave.

Ancora, nel dettaglio: per bambini e bambine affette da difetti cardiaci cianotici congeniti, cuore univentricolare post-intervento di Fontan e altre malattie cardiache congenite complesse che hanno impatto sulla funzione cardiaca; broncodisplasia polmonare; anomalie strutturali delle vie aeree; ipoplasia polmonare grave; malattie polmonari croniche con una riduzione persistente della funzione polmonare; malattie renali croniche; diabete mellito di tipo 1; fibrosi cistica. Il vaccino può essere effettuato, inoltre, anche a bambini e bambine in questa fascia di età senza condizioni di fragilità presso i centri vaccinali, in sedute dedicate, su richiesta del genitore o di chi ne ha la potestà genitoriale.

Nei bambini e nelle bambine di età compresa tra 6 mesi e 4 anni, il vaccino Comirnaty viene somministrato come ciclo primario di 3 dosi, con la seconda dose a distanza di 3 settimane e la terza dose almeno 8 settimane dopo la seconda.

Per i bambini e le bambine che rientrano nell’elenco delle condizioni di fragilità richiamate dalla circolare ministeriale, i genitori possono contattare il centro specialistico di riferimento territoriale per verificare se sia possibile eseguire la vaccinazione direttamente nel reparto specialistico pediatrico che segue il bambino. Per qualsiasi dubbio sulla somministrazione del vaccino anti Sars-Cov-2 ai propri figli è sempre consigliabile consultare il proprio pediatra di fiducia.

Salvo i casi specifici indicati sopra, la prenotazione potrà essere effettuata attraverso i consueti canali: call center, Centro unico di prenotazione (Cup) e farmacie.