Da Arta Terme nasce l’idea di un sistema termale unico della regione

Rafforzare le collaborazioni con i Paesi vicini per favorire e sostenere un turismo legato alle terme e lavorare per promuovere un sistema termale unico del Friuli Venezia Giulia.

E’ la sintesi del messaggio che la Regione Fvg, rappresentata dall’assessore al Turismo Bini, ha voluto lanciare oggi ad Arta Terme in occasione della seconda edizione del convegno nazionale sul termalismo “Terme e spa: dal passato al futuro nuove strade per il benessere”.

Potenziare gli investimenti, ampliare i servizi complementari e migliorare i percorsi di formazione degli operatori sono – nelle parole dell’assessore competente – gli strumenti necessari a intercettare con sempre maggior successo un mercato vasto ed esigente.

Una vocazione turistica, quella del Friuli Venezia Giulia, che può inoltre trarre beneficio da sinergie virtuose con le realtà vicine, nell’ottica di un marketing a più lungo raggio.

L’evento – organizzato dal Comune di Arta Terme con l’Associazione nazionale dei Comuni termali (Ancot) e la collaborazione con Terme Fvg, il consorzio turistico di Arta Terme e la Pro Loco – è stato patrocinato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismo Fvg, Federsanità Anci Fvg e Federsanità Anci nazionale.

Commenta con Facebook