Crediti di carbonio, il Consorzio Boschi Carnici fa sistema

Al via giovedì 9 giugno il primo dei quattro incontri di vallata, organizzati dal Consorzio Boschi Carnici, sul tema dei mercati di compensazione dei crediti di carbonio rivolti agli Amministratori Comunali, ai loro tecnici e a tutti gli eventuali portatori di interesse, nell’ambito della Certificazione dei Servizi Ecosistemici.

L’idea è quella di mettere a sistema i soggetti interessati per fare “massa critica” e svolgere un ruolo di coordinamento e sinergia tra gli stessi, motivando il gruppo al raggiungimento di obiettivi sempre più sfidanti”, dichiara il presidente del Consorzio Luigi Cacitti.

I mercati di compensazione dei crediti di carbonio rappresentano un tema di grande attualità e, seppur su base volontaria, iniziano ad essere una realtà importante e, al tempo stesso, una possibilità sempre più concreta, anche nella nostra regione, di realizzare attività a favore della sostenibilità ambientale e in grado di dare un ritorno economico concreto – spiega il direttore del Consorzio Erika Andenna -. Un’ alternativa allettante, dunque, sia per le Pubbliche Amministrazioni che per gli Operatori Economici, per i quali l’iniziativa rappresenta anche un’occasione per iniziare un percorso di sostenibilità e cambiamento”.

Nel portare la propria esperienza relativamente all’ipotesi di stoccaggio di Carbonio in Foresta e non emissione di Co2 in atmosfera per i territori della Carnia, lo staff del Consorzio condividerà le procedure per giungere alla certificazione del Carbonio Forestale e quindi alla vendita dei crediti su base volontaria.

Gli incontri si svolgeranno nei prossimi quattro giovedì di giugno, sempre alle 17, nella sede della Comunità di Montagna della Carnia a Tolmezzo: il 9 per la Val Degano, il 16 per la Val Tagliamento, il 23 per la Va But e il 30 per la Conca Tolmezzina.

Info sulla pagina LinkedIn www.linkedin.com/company/74973157/admin/.