Consegnate a tempo di record le nuove strutture EYOF a Sappada e Tarvisio

Sono serviti soli 8 mesi per affidare i lavori e consegnare le nuove strutture a disposizione degli atleti di EYOF 2023 a Sappada e Tarvisio. Una corsa contro il tempo andata a buon fine e iniziata a maggio scorso, quando dopo la progettazione la Regione FVG, tramite la direzione Infrastrutture, aveva affidato l’incarico alle ditte esecutrici.

Una serie di interventi del valore di 4 milioni di euro che l’amministrazione regionale è riuscita ad appaltare nonostante le tante difficoltà di reperimento materie prime e manodopera. Le due ditte incaricate della realizzazione, Cella di Coseano per Tarvisio e Fratelli Perosa di San Daniele per Sappada, hanno rispettato le scadenze e sono riuscite a consegnare le chiavi dei due edifici prima dell’inaugurazione ufficiale domani. Il tutto è avvenuto dopo le abbondanti nevicate degli ultimi giorni, un ottimo auspicio.

Si tratta di due interventi significativi che, al di là dell’importante appuntamento sportivo, rappresentano un investimento importante per il futuro delle due località. Con queste due nuove strutture infatti, localizzate una di fronte all’Arena Paruzzi e una presso la pista di fondo Piller Cottrer di Sappada, viene colmato un gap infastrutturale di lungo corso e saranno disponibili servizi di base indispensabili agli sportivi, oltre che nuove possibilità anche in ottica di servizi estivi.

I due nuovi edifici infatti, oltre ad essere perfettamente integrati con l’ambiente circostante, potranno essere utilizzati dai comuni e dalle associazioni per ospitare eventi sportivi, incontri e conferenze. L’auspicio da parte del comune di Sappada, è quello di poter di nuovo ospitare una gara di Coppa del mondo.
Il progetto per Eyof Fvg 2023 per Sappada si compone di due interventi. Parte dei lavori del primo sono stati eseguiti lo scorso anno e hanno riguardato l’adeguamento delle piste esistenti alle esigenze sportive internazionali. Il secondo riguarda l’ampliamento del fabbricato ora destinato a spogliatoi della squadra di calcio di Sappada (zona impianti sportivi). Questo edificio è organizzato su tre livelli per un totale di 670 mq, tenendo conto del contesto ambientale oltre che perfettamente funzionale alle esigenze di atleti e turisti; il progetto è stato realizzato in pieno accordo con la Soprintendenza. Ospiterà una palestra, un magazzino, sala stampa, sala cronometristi, cucina e uno scenografico terrazzo con vista sulla vallata dolomitica.

Una nuova sala stampa con area servizi è invece affacciata all’Arena Paruzzi di Tarvisio (nella foto).  La struttura si sviluppa su due piani per 415 metri quadrati. Al piano terra si troveno uffici gare, infermeria, uffici anti-doping, spogliatoi, servizi igienici e docce, centrale termica e locali tecnici. Al primo piano è collocata la sala stampa con una serie di postazioni attrezzate lungo una vetrata di grande dimensioni affacciata sulla pista. Completano i locali un angolo interviste, l’area ristoro e il vano per le attrezzature multimediali. A disposizione della stampa anche un maxi schermo per la visione in diretta delle gare. In futuro la struttura potrà essere convertita in sala riunioni multimediale a servizio dell’attività turistica estiva. L’opera è prevalentemente basata su moduli prefabbricati in cemento armato e in legno x-lam, una scelta che consente di ridurre molto i tempi di realizzazione. L’intervento ha un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro di cui 1,3 milioni di fondi regionali e 168mila euro messi a disposizione attraverso il Comune di Tarvisio.