Conoscere la Val Resia e crescere grazie al Servizio Civile Universale

Il Servizio Civile Universale rappresenta un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del nostro paese.
Proprio per questo motivo in Val Resia la Pro Loco, grazie all’UNPLI Friuli Venezia Giulia, anche quest’anno offre ai giovani questa opportunità, che ha avuto peraltro una buona partecipazione negli anni passati.
L’operatore volontario Larissa Valente ha iniziato il SCU presso la Pro Loco Val Resia il 15 luglio: “Per me era un’esperienza da fare per entrare nell’anima di questa valle – spiega -, per conoscere e apprendere tutte quelle parti mancanti di cultura e tradizioni che ora non riescono più ad essere tramandate di generazione in generazione e, chissà, magari avrò anche l’opportunità di imparare qualche parola in resiano durante il percorso!”.

Quest’anno il progetto, che si intitola “Artisti e artigiani di ieri, oggi e domani per una nuova cultura glocal Fvg”, avrà una durata di 12 mesi, già strutturato operativamente dall’UNPLI regionale. Prevede una prima fase, attualmente in corso, di ricerca, studio e formazione; seguirà l’individuazione di uno o più elaborati e la loro realizzazione a fine progetto.