Comunità Collinare, approvato il bilancio preventivo per il trienno 2020-2022

Approvato all’unanimità dai sindaci dei comuni consorziati il Bilancio di previsione per il triennio 2020-2022 della Comunità Collinare del Friuli.
Tre, in particolare, le linee guida di sviluppo della Comunità contenuti nel documento finanziario presentato dal presidente del Cda, Paolo De Simon. Per prima cosa viene aumentata la posta di bilancio relativa ai contributi alle associazioni, così da poter meglio sviluppare una rete associazionistica “Collinare” e sostenere le iniziative meritevoli in maniera più significativa. Altro aspetto da potenziare è quello della comunicazione, intesa come strumento di promozione del territorio Collinare considerato come “un unicum storico-geografico” mettendo in campo delle azioni condivise. Infine, ma importantissimo, si parla di ricerca e realizzazione d’investimenti in tema di energie rinnovabili, con particolare attenzione nei confronti dello sviluppo delle cosiddette “comunità energetiche” in relazione al quale si sono già tenuti incontri in sede, nonché col Politecnico di Torino e con la Regione, anticipando i contenuti di una direttiva europea e con l’obiettivo di essere pionieri su questo tema finanziando uno studio di fattibilità anche al fine di partecipare ai bandi europei Horizon. Primo passo verso le comunità energetiche sarà l’approvazione di un protocollo in merito alle “Oil Free Zone” che preveda la riduzione della dipendenza dalle fonti energetiche fossili da ottenersi potenziando l’efficientamento energetico, la produzione da fonti rinnovabili e lo scambio fra produttori e consumatori.

Commenta con Facebook