Come costruire una canzone, un laboratorio per i ragazzi della Val Degano

Un’armonia di note ma, ancor prima, di anime risuonerà il 28, 29 e 30 giugno a Povolaro, frazione di Comeglians, in occasione del laboratorio di song writing in cui i pre adolescenti della Val Degano, con la guida di Marco Anzovino, avranno modo di costruire da zero una canzone collettiva, scrivendola, interpretandola e, con il supporto dei professionisti, realizzare una coreografia e un video clip.
La musica costituirà il linguaggio privilegiato attraverso cui Anzovino, educatore, cantautore, scrittore e musicoterapeuta, intraprenderà assieme ai ragazzi un viaggio unico in cui scoprire e dare voce alle emozioni, dando spazio alla creatività e vivendo la sensazione più forte, ovvero il piacere del sentirsi parte e dello stare in un gruppo.
Le generazioni passano ma per gli adolescenti le canzoni e la musica rappresentano un punto di riferimento perché parlano di loro e con loro; per questo, offrire loro la possibilità di mettersi davanti ad un microfono, diventando protagonisti senza delegare ai cantanti, costituirà un’occasione per sentirsi ascoltati e esprimere le emozioni più profonde, conoscendosi e riconoscendosi in paure e fragilità comuni ma anche in sogni e coraggio condivisi. Ritrovarsi uniti dentro lo stesso canto rappresenterà il frutto di un’esperienza in cui la fiducia e la reciprocità esperite tra compagni, contribuiranno a dimostrare che il “rischio” più grande che si può correre entrando in relazione è quello di scoprire sé stessi, un momento prezioso di crescita.
Il laboratorio educativo costituirà l’incipit del percorso estivo “Restate 2.0”, coordinato dal Servizio sociale dei Comuni dell’ambito territoriale della Carnia – Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale, che, nel corso dei mesi di luglio e agosto, con la conduzione degli educatori della Cooperativa Itaca, coinvolgerà i ragazzi dagli 11 ai 14 anni dei Comuni della Val Degano.
“Restate 2.0” costituisce il prosieguo di un percorso intrapreso la scorsa estate per volontà degli Amministratori dei Comuni della Val Degano, capaci di unirsi per offrire ai pre adolescenti un’opportunità formativa innovativa caratterizzata dallo stare insieme e dalla conoscenza; conoscenza dei compagni, con cui di solito non hanno modo di relazionarsi perché frequentano scuole diverse, e delle peculiarità del territorio in cui vivono.
I riscontri positivi da parte delle famiglie e dei ragazzi hanno incentivato il prolungamento del progetto con una serie di incontri che si sono snodati nel corso dell’anno scolastico, anche grazie al costante dialogo con l’I.C. di Comeglians che ha sostenuto il progetto nel tempo, e l’estensione di una proposta ricca e multiforme anche nelle altre vallate carniche, dove il Servizio Sociale realizza nel corso dell’anno un’articolata progettualità in sinergia con i diversi enti del territorio.
Sempre nell’ambito del progetto “Restate 2.0”, mercoledì 29 giugno, alle 20.30, presso la piazza ex Latteria di Forni Avoltri, Marco Anzovino presenterà il suo ultimo libro “Alla fine dei Baci”; un incontro in musica, aperto alla comunità e ad ingresso gratuito che, in caso di maltempo, si svolgerà presso la sala cinema comunale.

(nella foto Marco Anzovino)