Cinquecento fondisti di tutte le età al via di “Ski for Fun” a Sappada

Si è svolta ieri a Sappada, in una splendida giornata di sole, la 19a edizione di “Ski for fun”, la gara di sci di fondo organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Camosci, presenti 493 atleti, dai 7 anni in su e appartenenti a 18 associazioni sportive del Friuli Venezia Giulia, del Veneto, di Austria e Slovenia.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente dei Camosci Fabrizio Di Val, che ha dichiarato: “Abbiamo lavorato duramente per arrivare a questo appuntamento, non è stato semplice adeguarsi ai protocolli Covid con un numero così elevato di partecipanti. Ieri c’erano più di 50 volontari impegnati per fare in modo che tutte le norme fossero rispettate e che la gara potesse svolgersi nelle migliori condizioni. La pista, grazie ai nostri operatori e tecnici, era perfetta e ha consentito agli atleti di esprimersi al meglio”.

La competizione si è svolta sulla storica, e quest’anno rinnovata, pista di fondo della località montana.

Per quanto riguarda i risultati, da segnalare la vittoria nella prova assoluta maschile di Andrea Gartner, tarvisiano delle Fiamme Gialle, con il biathleta di Forni Avoltri Nicola Romanin terzo, stessa posizione occupata negli under 20 dal fondista di casa Edoardo Buzzi. Nella under 16 femminile è giunta prima Maya Pividori della Monte Coglians, successo anche per Nicolò Piller Cottrer, figlio del campione olimpico Pietro, nei Baby maschile, con Matteo Moro della Timaucleulis secondo.
Nei Superbaby maschile si impone Gabriele Dereani dell’Aldo Moro Paluzza e nella corrispondente categoria femminile vince Vittoria Degano dei Camosci.

CLASSIFICHE