Cinese vendeva merce contraffatta in un negozio di Gemona

I Carabinieri della Stazione di Palmanova hanno proceduto al controllo di due attività commerciali a Bagnaria Arsa e Gemona del Friuli, entrambe legalmente rappresentate da una 43enne di nazionalità cinese.

Durante le verifiche è stata rinvenuta varia merce riportante noti marchi di fabbrica e verosimilmente contraffatti.

La merce, del valore commerciale di 25.000 euro, è stato posta sotto sequestro e la donna deferita in stato di libertà per le ipotesi di reato di vendita di merce contraffatta, per contraffazione, alterazione o uso di marchi, segni distintivi e brevetti, nonché per ricettazione.

Commenta con Facebook