Cercasi personale per l’attuazione degli interventi Pnrr in Alto Friuli

“Nell’ottica di una gestione ottimale delle ingenti risorse a disposizione nell’ambito del Pnrr, la Regione vuole porsi come intermediaria rispetto ai Comuni per trasmettere informazioni, risolvere problematiche e garantire l’allocazione dei contributi relativi ai bandi. Stiamo vivendo una stagione di grande impegno finanziario, come dimostrato anche dai cospicui stanziamenti previsti con la prossima legge di stabilità, pari a 4,95 miliardi di euro: l’obiettivo comune è rispondere in maniera tempestiva alle esigenze del territorio”.
Lo ha spiegato a Tolmezzo, nella sede della Comunità di Montagna della Carnia, l’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli nel corso dell’incontro con i sindaci dell’Alto Friuli volto ad approfondire le tematiche inerenti al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Si tratta del primo di quattro appuntamenti sul territorio, che nei prossimi giorni coinvolgeranno anche le macro-aree di Pordenone, Udine e Gorizia/Trieste.
Zilli ha evidenziato, in particolare, la pubblicazione di un avviso per la costituzione di un elenco di profili tecnici a cui i Comuni potranno attingere per assumere a tempo determinato personale a supporto dell’attuazione degli interventi Pnrr. Per quanto riguarda invece la “Newsletter Pnrr Fvg” presentata venerdì scorso a Trieste, l’assessore ha ricordato la sua importanza come “strumento mensile che faciliterà la circolazione di informazioni utili per il tessuto produttivo del territorio regionale”.
Zilli ha poi spiegato ai sindaci, agli assessori e ai consiglieri comunali presenti l’approccio politico della Regione alla gestione dei fondi del Pnrr, che ammontano complessivamente a 1,6 miliardi di euro, e in particolare le funzioni e le azioni svolte dalla Cabina di regia, la quale è presieduta dall’assessore alle Finanze e vede al suo interno la presenza di 26 esperti. “Il loro compito – ha evidenziato Zilli – è di semplificare le procedure legate ai bandi nazionali e di pianificare gli ambiti di intervento in collaborazione con i Comuni e con l’Anci”.
L’assessore ha concluso il suo intervento annunciando che “la Giunta presenterà in finanziaria una norma destinata ai piccoli Comuni per aiutarli a far fronte alle difficoltà di cassa legate ai bandi”.