Carnia in lutto, addio a Lindo Unfer, il “padre” del Museo di Timau

Si ‘ spento all’ospedale di Tolmezzo Ermelindo Unfer, classe 1926 (avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 2 novembre), l’ideatore e l’anima del Museo della Grande Guerra di Timau.

Nato a Timau, dove ha vissuto fino al 1946 prima di intraprendere la carriera nella Polizia di Stato che lo portò a Milano dove ha svolto quarant’anni di servizio raggiungendo il grado di tenente. Alla fine degli anni Ottanta, da pensionato, è tornato al suo paese natio, impegnandosi a dar vita al Museo della Grande Guerra di Timau. In lutto la comunità locale e i rappresentanti attuali del museo timavese.

“Con Lindo se ne va un’importante parte della storia recente, mia personale e di tutta la Carnia – ricorda affranto Luca Piacquadio, attuale direttore del museo – Fu per merito suo che, assieme all’allora presidente dell’associazione Amici della montagna, il generale Adriano Gransinigh, riuscì a far salire al Tempio Ossario di Timau il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, che conferì la Medaglia d’oro a Maria Plozner Mentil, portatrice di Timau caduta nel 1916 sul Malpasso».

Lascia la moglie Iole e la figlia Daniela. Le esequie si terranno domani, venerdì 30, alle 14.30, nella Chiesa di Cristo Re a Timau; la salma sarà esposta per l’ultimo saluto all’interno del Museo.

Commenta con Facebook