Calcio, il Tolmezzo cade in casa con il Primorje

Sconfitta pesante in prospettiva play-off per il Tolmezzo, battuto 1-0 al F.lli Ermano dal Primorje, secondo in classifica nella Promozione Girone B.
Ora la squadra di Ivan Veritti è settima e sono due i punti da recuperare a tre giornate dal termine.
Proponiamo il servizio tratto dal sito della squadra carnica.

TOLMEZZO CARNIA – PRIMORJE 0-1

GOL: nella ripresa al 26’ Sain.
TOLMEZZO CARNIA: Simonelli, Michele Rovere (43’st Cristofoli), Gabriele Faleschini, Capellari, Federico Rovere (35’st Daniele Faleschini), Davide Fabris, Madi (39’st Ciotola), Stefano Fabris, Migotti (26’st Zuliani), Micelli, Ajello. A disposizione Colonna, Nassivera e Polettini. Allenatore Ivan Veritti.
PRIMORIE: Modesti, Benvenuto, Millo, Gerbini, Tomizza, Tonini, Miot, Semani, Sain, Lombardi, Casseler (1’st Metullio). A disposizione Gita, Krasniqi, Lo Perfido, Janjic, Herlinger e Quniqi. Allenatore Riccardo Allegretti.
ARBITRO: Filippo Plotti del Basso Friuli.
NOTE: ammoniti Simonelli, Capellari, Federico Rovere, Stefano Fabris, Tomizza e Metullio. Espulso Lo Perfido dalla panchina. Calci d’angolo 6-2. Recupero 1’-5’.

Un ottimo Tolmezzo perde contro il Primorje gara e, forse, anche definitivamente il treno play-off, distanti solo due punti sì ma sono otto quelli che distanziano la squadra carnica dal secondo posto attualmente occupato proprio dal Primorje.
In un pomeriggio caratterizzato dal fortissimo vento la formazione di casa prova a farsi subito vedere con Ajello che, dopo un rimpallo favorevole, si ritrova la palla tra i piedi ma si fa respingere il tiro a colpo sicuro da un difensore. Al 13’ è il Primorje ad essere pericoloso con un calcio di punizione respinto a terra da Simonelli. Non succede più niente fino al 31’ quando Madi viene messo in condizione di rifinire per Gabriele Faleschini che, però, trova un difensore sulla sua strada. La sfera prende la direzione di Stefano Fabris che ha lo stesso esito del suo compagno di squadra.
La ripresa è più vivace della prima frazione di gioco e si apre con un pallone perso a metà campo dagli ospiti; Micelli serve di prima intenzione Madi che, dopo un bel dribbling, calcia la palla sul palo a portiere immobile. 5’ dopo Micelli viene lanciato in campo aperto e viene steso da Tomizza sulla tre quarti ospite con la porta davanti. L’incerto arbitro Plotti “sventola” solo il cartellino giallo al difensore tra le proteste carniche. Al 9’ una punizione di Migotti si trasforma nella goffa respinta di Modesti e nell’opportunismo di Madi ma la rete viene annullata per un più che dubbio fuorigioco. Il Primorje si fa vedere solo al 14’ con un colpo di testa alto di Semani. Il Tolmezzo Carnia sembra avere la partita in pugno rischiando il minimo fino al 26’ quando un’azione d’attacco si trasforma in un contropiede avversario. Lombardi in velocità mette in crisi tutto il reparto arretrato rosso-blu e serve Sean che non deve far altro che trafiggere Simonelli. Gli ospiti sono bravi a gestire il finale senza mai far tirare in porta in modo pulito gli avversari. Nel recupero viene espulso Lo Perfido mentre si stava scaldando a ridosso del terreno di gioco per aver “ostruito” la battuta di un corner.

In Eccellenza sabato la Gemonese aveva prevalso nettamente (4-1, tris di Nardi e gol di Venturini) sul Tricesimo nel turno che ha visto la promozione in serie D del Chions.

Sempre nell’anticipo il Venzone aveva pareggiato 0-0 a Magnano con il Riviera in Prima Categoria B e buon per la squadra di Polonia che il Palazzolo abbia perso; sono ora 4 i punti di vantaggio sull’ultimo posto (che significa retrocessione diretta) mentre a questo punto diventa quasi impossibile evitare i play-out.