Cade dalla seggiovia, bimbo ferito sulle piste di Tarvisio

Un bambino di 11 anni è caduto dalla seggiovia da una altezza di 7 metri e si è fratturato il bacino e, battendo la testa, ha riportato anche un serio trauma cranico. È successo nel primo pomeriggio di domenica sulla seggiovia Tschopfen nel comprensorio sciistico di Tarvisio del monte Lussari.

Il bambino, di Udine, era in sulla seggiovia con due coetanei quando, per cause in corso di accertamento, è caduto ed è finito su un cumulo di neve fresca che ha attutito in parte l’impatto. Solo qualche metro più c’era la rete di recinzione della seggiovia: se fosse caduto in quel punto le conseguenze dell’incidente sarebbero state ancora peggiori.

In suo soccorso sono giunti gli agenti della polizia di Stato che fanno servizio di sicurezza sulle piste. Hanno stabilizzato il bambino con un materassino a depressione, immobilizzandolo. Poi il piccolo è stato portato a valle, dove lo attendeva anche il nonno, con una barella da neve, il taboga, che permette di trasportare le persone ferite lungo le piste in piena sicurezza. Quindi l’11enne è stato preso in carico dall’equipe medica di un’ambulanza inviata dalla centrale Sores di Palmanova. È stato accolto all’ospedale di Tolmezzo. Non sarebbe in pericolo di vita.

Gli agenti della polizia di Stato, coordinati dal vice questore aggiunto del Commissariato di Tolmezzo, Alessandro Miconi, stanno cercando adesso di fare chiarezza sulle cause della caduta: è possibile che il bambino abbia in qualche modo alzato la barra di sicurezza prima di arrivare alla base della seggiovia. Ma al momento è solo una ipotesi.

Sempre nel comprensorio turistico invernale del Lussari un altro bambino, di 10 anni, di Monfalcone, è caduto nel parco giochi della neve e si è ferito in maniera seria. Anche lui è stato soccorso dalla polizia di Stato e dai sanitari e portato all’ospedale di Tolmezzo. L’incidente è accaduto intorno ale 15 per cause in corso di accertamento.

Un altro intervento, infine, alle 15.45, sulla pista Di Prampero. Una donna stava sciando quando è stata travolta da uno sportivo che stava facendo snowboard e che poi è fuggito senza prestare aiuto. La donna ha riportato la sospetta frattura del bacino, dell’omero e un trauma cranico. È stata potata in ospedale a Tolmezzo. È grave ma non è in pericolo di vita. Sul caso indaga la polizia di Stato.

Commenta con Facebook