Brutta sconfitta casalinga per il Tolmezzo con il Rive d’Arcano

Proponiamo dal sito del Tolmezzo Calcio la cronaca della partita odierna del campionato di Promozione.

TOLMEZZO – RIVE D’ARCANO 0-1

GOL: st 17′ Trevisanato.
TOLMEZZO: Di Giusto, M.Rovere (25’st Pasta), Faleschini, Scarsini, F.Rovere, D.Fabris, Madi, S.Fabris, Vidotti (36’st Zanier), G.Micelli, Drammeh (36’st Cristofoli). All. Negyedi.
RIVE D’ARCANO: Indovina, Zucchiatti, Righini, Puto, Gori, Verona, Minisini (16’st Ascone), Degano, Dreossi (22’st Amberger), Trevisanato (45’st Zilli), Ciroi. All. Pagnucco.
ARBITRO: Anaclerio di Trieste (Galiussi-Ferretti).
NOTE: Ammoniti Puto, Trevisanato, Minisini, Drammeh.

Terza battuta d’arresto per il Tolmezzo, la seconda tra le mura amiche, al termine di una brutta gara, giocata dai ragazzi con poca determinazione, senza mordente, facendo enorme fatica a portarsi al tiro. Al gol subìto, causa errore difensivo sfruttato al meglio dagli avversari, è mancata una vera e propria reazione, pur avendo le qualità per farlo.

Mister Negyedi, senza l’infortunato Capellari e lo squalificato Sabidussi, è costretto ad arretrare Scarsini al centro della difesa accanto a Federico Rovere, Michele Rovere invece parte sulla destra, Faleschini sulla sinistra con Drammeh davanti a lui nel ruolo di esterno. In avanti la coppia Madi-Vidotti.

Dopo l’iniziale fase di studio, il Tolmezzo ci prova al 7′ con una progressione di Madi sulla sinistra, palla filtrante per Vidotti che è anticipato dal portiere in uscita; sul fronte opposto è Righini ad entrare in area dal vertice sinistro con una conclusione ribattuta dalla difesa che si impenna e prende una pericolosa parabola finita di poco sopra la traversa.

All’11’ sugli sviluppi di un corner dalla sinistra di Micelli, Madi schiaccia di testa ma si vede respingere il pallone sulla linea da Puto, poi riprende il pallone e conclude, con la difesa ospite che si salva in corner. I rossoazzurri fanno fatica a trovare gli schemi giusti mentre il Rive attende e gioca di rimessa. Al 28′ è Vidotti da buona posizione a calciare debolmente sul fondo mentre quattro minuti dopo è la traversa ad opporsi allo stacco in area di Michele Rovere su corner di Micelli, riprende poi Davide Fabris che disegna un traversone a cercare Vidotti, il quale non trova il tempo giusto da ottima posizione. Il Rive si rivede dalle parti di Di Giusto prima dello scadere ma il cross di Minisini viene deviato provvidenzialmente in angolo da Scarsini.

Si va negli spogliatoi e al rientro i padroni di casa calano ancora di ritmo, poche idee in fase di impostazione, in ritardo sui palloni giocabili e così il Rive al 17′ ne approfitta: rimessa laterale dalla destra, scambio rapido con palla di ritorno per Righini che non pressato a dovere ha il tempo per imbeccare Trevisanato a centro area, il quale da solo davanti a Di Giusto insacca.

Negyedi prova a dar maggior peso offensivo, dentro prima Pasta e poi Cristofoli, la squadra continua a far fatica, manca la reazione che tutti si attendono; alla mezz’ora ci mette del suo pure il direttore di gara che non vede un chiaro tocco col braccio in area di Zucchiatti saltato per anticipare Micelli su cross di Madi. Toccherà aspettare il 40′ per rivedere poi una chiara occasione da rete, con la punizione dai 30 metri di Davide Fabris spedita nel mucchio, Micelli prova la zampata, Indovina si salva con i piedi, riprende Madi che calcia a botta sicura ma un difensore del Rive lo mura e il pallone finisce oltre la traversa.

Nulla da fare il Rive con due tiri nello specchio e un gol si porta a casa l’intera posta in palio. Per i rossoazzurri urge uno scossone, e mercoledì c’è subito l’occasione per il riscatto, in Coppa Italia contro l’Azzurra a Premariacco (fischio d’inizio ore 20.30 per l’andata dei quarti di finale).

Commenta con Facebook