Biathlon, bella frazione di Lisa Vittozzi nella staffetta di Coppa del Mondo

Sesto posto per la staffetta femminile italiana 4×6 km nella prova di Coppa del Mondo di biathlon a Ruhpolding, in Germania.

Lisa Vittozzi, schierata al lancio. è stata autrice di una convincente frazione, con una sola ricarica a terra e un pieno veloce in piedi, riuscendo poi a tenere il passo della fortissima Roeiseland e dando il cambio a Dorothea Wierer assieme alla norvegese, con la Germania terza a 18″. Una prestazione davvero confortante quella della sappadina.

Wierer, con 3 ricariche, ha lasciato strada a Samuela Comola in testa assieme alla bielorussa Alimbekava, con Francia e Svezia a meno di 4 secondi.

La più giovane delle azzurre ha fatto il suo dovere, lanciando Federica Sanfilippo al quarto posto, assieme alla Norvegia, con un distacco di 1′ dalla leader Francia, di 47″ dalla Svezia e di 24″ Bielorussia.

Al traguardo finale la Francia ha preceduto di 35″ la Svezia, con la Russia terza a 1’12. L’Italia ha ottenuto il sesto posto a 1’28”, a soli 2 secondi dal quarto della Germania.

Per Lisa Vittozzi la tappa tedesca si chiude qui, non essendosi qualificata per l’inseguimento di domenica. Per lei appuntamento la prossima settimana a Anterselva.

SCI ALPINO

Il Lauberhorn di Wengen ha ospitato oggi la prima delle due discese maschili di Coppa del Mondo.

Emanuele Buzzi si è piazzato 46° a 3″39 dal norvegese Kilde, vincitore davanti agli svizzeri Odermatt e Feuz. Paris, primo degli azzurri, è nono.

Sabato si replica.

Intanto è arrivato il secondo posto per Hans Vaccari nello slalom FIS della Val Palot, nel Bresciano, valido anche per il Gran Premio Italia Juniores e Aspiranti.

Il pontebbano scuola Sci CAI Monte Lussari ha chiuso a 0″13 da Pietro Canzio, il ragazzo triestino cresciuto sciisticamente nel Bellunese, risalito dal sesto posto di metà gara. Vaccari invece dopo la prima manche era terzo.