Aziende friulane alla fiera dell’agroalimentare Foodex Japan

e04979c4-15d9-4b89-8522-f1f420f46a910010f6b5-70f8-46ee-82f5-dc509cdaf5bcDomani, a Tokyo, sarà l’ultimo giorno della 41ema edizione di Foodex Japan, una delle più importanti fiere dell’agroalimentare dell’Asia a cui sta partecipando anche la friulana Eat Friuli con i marchi: Wolf (Sauris), Pezzetta formaggi (Fagagna), Giorgio Colutta vini (Manzano), Salumi Vida (Torreano di Cividale) e Morgante (prosciutto San Daniele).

Nonostante l’economia del Giappone risenta di un preciso momento storico non favorevole, con consumi che guardano al basso, ed un Pil che fatica a crescere, l’interesse per i prodotti d’eccellenza italiani è risultata straordinaria.

e1ecb734-a4db-461f-9ed4-c8325b041c2fA confermarlo Stefano Petris, amministratore delegato di Wolf Sauris presente in Giappone per il gruppo Eat Friuli: “I portatori di interesse asiatici sono numerosi. Il settore agroalimentare italiano desta sempre curiosità. Sono stati migliaia i visitatori fino ad oggi. Quest’anno, molto più di sempre, c’è interessamento sui metodi di produzione, sulle materie prime utilizzate. Il consumatore, anche in Giappone, è sempre più attento, a ciò che compra. Desidera sia di eccellenza e meglio ancora se proveniente da ben connotate aree territoriali. Si è trattato di un evento di grande richiamo commerciale per l’intera regione Asia-Pacifico. Con 150 aziende provenienti da 16 regioni differenti, l’Italia occupa una superficie espositiva notevole, una delle più consistenti, dopo quella giapponese. L’obiettivo è per tutti di consolidare le posizioni sul mercato nipponico e incrementare l’offerta del Made in Italy. Penso che il Friuli Venezia Giulia, stia portando alto il suo vessillo: rappresentato da qualità, artigianalità, e connotazione territoriale unica dei suoi prodotti”.
Commenta con Facebook