Arrestato cameriere-passeur a Tarvisio

Arrestato un cameriere che vive in Austria e che fa il passeur in Italia. A finire in manette, questa notte di giovedì 17 agosto, un cittadino afghano di 24 anni regolare sul territorio austriaco, che fa il cameriere in un locale di Villaco. L’uomo è stato fermato da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Tarvisio vicino alla ex stazione ferroviaria, in ingresso dall’Austria, a circa due chilometri dal confine.

Era alla guida di una Ford Focus che viaggiava a velocità molto sostenuta. I militari dell’Arma gli hanno intimato l’alt e hanno scoperto che non era solo in macchina. Con lui c’erano altri quattro connazionali, due minorenni e due maggiorenni, senza documenti, clandestini. Tutti e quattro sono stati denunciati per aver fatto ingresso illegale in Italia: i maggiorenni sono stati deferiti alla Procura di Udine e per loro è stata avviata la pratica per l’espulsione, e i minorenni sono stati invece denunciati alla Procura di Trieste e affidati nel frattempo a una struttura convenzionata della zona. L’auto è stata posto sotto sequestro e il passeur, W.S. le sue iniziali, è stato arrestato (nella foto) per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e portato in carcere. Per il trasporto dei connazionali in Italia pare non fosse stato pattuito alcun pagamento.