Angela Finocchiaro apre la stagione teatrale di Artegna

Angela Finocchiaro ritorna in Friuli Venezia Giulia – dopo le trionfali tournee delle scorse stagioni di Calendar Girls – ospite del Circuito ERT per due date del suo nuovo spettacolo, Ho perso il filo. Affiancata nella scrittura dagli amici di sempre Walter Fontana e Cristina Pezzoli, quest’ultima anche regista dello spettacolo, l’attrice milanese si mette in gioco in una commedia che abbraccia linguaggi espressivi da lei mai affrontati. Ho perso il filo aprirà giovedì 8 novembre alle 20.45 la stagione del Teatro Monsignor Lavaroni di Artegna, realizzata assieme a Comune e Amici del Teatro.

Angela Finocchiaro si presenta in scena come un’attrice stufa dei soliti ruoli. Per cambiare, decide di interpretare Teseo, l’eroe che si infila nei meandri del Labirinto per combattere il terribile Minotauro. Una volta entrata nel Labirinto, però, niente va come previsto. Viene assalita da strane creature, un misto tra acrobati, danzatori e spiriti dispettosi, che la circondano, la disarmano e tagliano il filo che le assicurava la via del ritorno.
Disorientata, isolata, impaurita, Angela scopre di essere finita in un luogo magico ed eccentrico, un Labirinto, che si esprime con scritte e disegni. Ora che ha perso il filo, il Labirinto le lancia un gioco, allegro e crudele per farglielo ritrovare.
Passo dopo passo, una tappa dopo l’altra, superando trabocchetti e prove di coraggio, con il pericolo incombente di un Minotauro affamato di carne umana, Angela viene costretta a svelare ansie, paure, ipocrisie che sono sue come del mondo di oggi e a riscoprire il senso di parole come coraggio e altruismo.

Le musiche originali dello spettacolo sono di Mauro Pagani, le creature del labirinto sono interpretate da Michele Barile, Giacomo Buffoni, Fabio Labianca, Alessandro La Rosa, Antonio Lollo, Filippo Pieroni e Alessio Spirito.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it o chiamando gli Amici del Teatro di Artegna (0432 977105).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *