Anche dal “Linussio” all’inaugurazione dell’anno scolastico

“L’unica risorsa inesauribile che abbiamo a disposizione è l’intelligenza, una riserva speciale he non si consuma se la usi e se la spendi si moltiplica; tale risorsa si coltiva principalmente a scuola”.

Ad ascoltare questo messaggio del ministro della Pubblica istruzione, Stefania Giannini, e l’appello all’impegno quotidiano lanciato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, proposti durante l’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico 2015-2016, c’erano anche cinque studenti dell’Istituto tecnico economico dell’Isis “Jacopo Linussio” di Tolmezzo.
Marina De Conti, Nicolas Lenoir, Luca Marsilio, Giulia Massimo e Alessandro Mecchia della quinta “Amministrazione, finanza e marketing” (ex Istituto “Gortani”) sono partiti il 27 settembre alla volta di Napoli, accompagnati dalla professoressa Francesca Simeoni, e sono tornati nella serata di lunedì 28. La piccola delegazione carnica si è unita al contingente regionale, composto dal Ministero dell’Istruzione con gli scolari degli Istituti comprensivi di Monfalcone e Spilimbergo e con gli allievi di due scuole secondarie di secondo grado di Latisana e Trieste.

L’annuale cerimonia, intitolata “Tutti a scuola 2015”, si è svolta per la prima volta in un istituto scolastico e non nel palazzo del Quirinale. La scelta della “location” è stata quanto mai significativa, in quanto i circa duemila alunni coinvolti, provenienti da scuole di ogni ordine e grado di tutte le Regioni, si sono raccolti nel cortile dell’Istituto d’istruzione superiore “Sannino – Petriccione”, che opera nel quartiere napoletano di Ponticelli.

Durante la cerimonia, alla quale erano collegati via webcam anche i ragazzi dell’Istituto comprensivo di Faedis, sono stati ricordati con commozione il sacrificio del diciannovenne studente Davide Sannino, che ha dato il suo nome alla scuola ospitante, e il martirio del ventiseienne giornalista Giancarlo Siani, esempi luminosi di lotta alla criminalità organizzata, fondata sull’impegno quotidiano e sul coraggio disinteressato.

(nella foto in alto, con le magliette bianca, verde e rossa, la delegazione del Linussio a Ponticelli di Napoli)

Commenta con Facebook